Sabato 27 Febbraio10:34:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fiumi di cocaina su Rimini, lo spaccio in una carrozzeria: nei guai due coppie di coniugi, soldi nascosti nello zaino del figlio

Cronaca Rimini | 12:35 - 08 Marzo 2017 Fiumi di cocaina su Rimini, lo spaccio in una carrozzeria: nei guai due coppie di coniugi, soldi nascosti nello zaino del figlio

Due uomini e due donne, tutti di nazionalità albanese e di età compresa tra 30 e 37 anni, sono stati arrestati dalla Squadra Mobile della Polizia di Rimini, che ha stroncato un ingente spaccio di stupefacenti in Riviera. Uno degli arrestati è gestore di una carrozzeria di Rimini: proprio alcuni movimenti sospetti lì attorno hanno insospettito la Polizia, durante il consueto servizio di controllo della città. Dagli accertamenti è emerso che attorno alla carrozzeria giravano soggetti noti alle forze di Polizia, consumatori e acquirenti di droga. Le indagini hanno portato gli investigatori su una pista concreta: tenuto sotto osservazione il cognato del carrozziere che, fermato per un controllo in via Catania, è stato trovato in possesso di una somma ingente di denaro, inspiegabile per un disoccupato: 3000 euro nascosti nello zainetto del figlio e 450 nel proprio portafoglio. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso il rinvenimento di decine di dosi di cocaina e decine di centinaia di euro. La droga era nascosta tra i vestiti, sia di lui che della moglie, nonché all'interno dell'asta in metallo dell'attaccapanni della camera da letto. In disponibilità dell'albanese anche la chiave dell'appartamento del cognato carrozziere: all'interno dell'abitazione la Polizia ha sequestrato altro stupefacente. Le manette sono così scattate ai polsi del due uomini e delle rispettivi consorti. 

Foto di repertorio

< Articolo precedente Articolo successivo >