Luned́ 06 Dicembre02:54:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Fiere, vincente la fusione tra Rimini e Vicenza, auspicata la quotazione in borsa

Attualità Rimini | 07:07 - 07 Marzo 2017 Fiere, vincente la fusione tra Rimini e Vicenza, auspicata la quotazione in borsa

L'integrazione tra la Fiera di Rimini e quella di Vicenza che ha dato vita a Ieg-Italian Exhibition Group, "così come quella di Confindustria Rimini e Ravenna, dimostra che le fusioni strutturate sono vincenti". E' quanto sostenuto da Paolo Maggioli, presidente di Confindustria Romagna, che auspica la "realizzazione di un piano per il raggiungimento di una prossima quotazione in Borsa". L'associazione degli industriali romagnoli, spiega una nota, ha tenuto oggi il suo Consiglio di presidenza proprio nella sede di Italian Exhibition Group, "scelta con l'intenzione di consolidare il rapporto fra il centro fieristico" e la stessa Confindustria Romagna. Al termine dell'incontro il Consiglio è stato ricevuto dal presidente di Italian Exhibition Group, Lorenzo Cagnoni, e dal direttore generale, Corrado Facco. "Come imprenditori - evidenzia Maggioli nella nota - siamo pienamente convinti dell'importanza della strategicità di Italian Exhibition Group, che si conferma essere sempre più una delle infrastrutture essenziali per lo sviluppo dell'economia del territorio" e che, viene argomentato, "condivide con noi l'esperienza di un percorso di fusione conclusosi positivamente: infatti l'unione con Vicenza, così come quella di Confindustria Rimini e Ravenna, dimostra che le fusioni strutturate sono vincenti". Quanto al futuro, osserva il leader di Confindustria Romagna, "siamo sicuri che garantirà ancora crescita grazie allo sviluppo di un sistema integrato fieristico regionale, in cui il nostro territorio potrà essere sempre più protagonista: la parola d'ordine deve essere sinergia". E questo, prosegue Maggioli, senza dimenticare "l'ipotesi della realizzazione di un piano per il raggiungimento di una prossima quotazione in Borsa che, come imprenditori, non possiamo che auspicare: noi - conclude - siamo ottimisti e ci crediamo".


ANSA

< Articolo precedente Articolo successivo >