Marted́ 18 Maggio22:32:04
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio: Femminile Rimini in festa per il Natale, tra divertimento e buoni propositi per nuovo anno

Sport Rimini | 16:57 - 20 Dicembre 2016 Calcio: Femminile Rimini in festa per il Natale, tra divertimento e buoni propositi per nuovo anno

Allegria contagiosa alla Festa di Natale della Femminile Rimini andata in scena ieri alla sala Cral Hera di via Consolare. Una serata “intima”, tra giocatrici, staff e famigliari, con quella genuinità e quel sano divertimento che dovrebbe fare da spot in ogni palcoscenico. Vessilli biancorossi, cibo a volontà, la proiezione della raccolta foto della squadra, la torta speciale, la distribuzione dei regali con i travestimenti da Babbo Natale e Befana, poi la tombola. Tra una portata e un brindisi, per rinnovare la forza di un gruppo unito da un legame davvero potente. Questa sarà la prima leva sulla quale ripartire nel 2017 per risalire la china della classifica. Queste le parole delle ragazze al microfono. Esordisce il capitano Ester Protti, leader anche fuori dal rettangolo verde. “Ce l’abbiamo messa tutta, i risultati si stanno vedendo, dobbiamo dare sempre il massimo. Bellissima festa”.
Sfera ad Alessia Morelli, abituata a costruire il gioco e a regalare magie su punizione, ma anche lei senatrice del gruppo. “Ci tenevo a ringraziare tutti, soprattutto lo staff, ancora una volta si è dimostrato gentile e ha dedicato tempo per noi, si vede che ci vogliono bene”.
Fiduciosa Martina Lazzaretti, grintosa come in campo e con un proposito, che poi è anche il pensiero comune. “Volevo fare un ringraziamento, siamo partite un po’ scariche, ma sono sicura che nel 2017 riusciremo a riprenderci, i risultati arriveranno”.
Dichiarazioni d’amore anche per la preparatrice atletica Francesca Andrea Spano che è arrivata alla Femminile Rimini a stagione in corso ma si è integrata alla grandissima affiancandosi al lavoro di Irene Leardini. “Sono contenta di aver intrapreso questo percorso con la Femminile Rimini, mi fa molto piacere, è una davvero una bella squadra”.

< Articolo precedente Articolo successivo >