Venerdė 14 Maggio11:53:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sesso e ricatti con Facebook, aumentano le denunce a Rimini, 2000 euro per non finire on line

Attualità Rimini | 08:14 - 02 Dicembre 2016 Sesso e ricatti con Facebook, aumentano le denunce a Rimini, 2000 euro per non finire on line

Sono sempre di più i riminesi a cadere nelle trappole delle truffe sessuali on line. Come riporta la stampa locale, sono decine le denunce arrivate alle forze dell'ordine. Qualche giorno fa due riminesi, entrambi coniugati, hanno sporto querela proprio per due vicende legate alle truffe sessuali on line. Il primo è stato abbordato su Facebook da una ragazza che lo ha poi convinto a passare "alla pratica" su Skype. Subito dopo il rapporto on line, la giovane lo ha ricattato, affermando di aver video-registrato tutta la conversazione. L'uomo ha sborsato 500 euro e poi ha sporto denuncia.

Un secondo caso riguarda un militare, costretto a pagare circa 2000 euro. Ma sono diverse le storie legate a chi, ingenuamente, cade nella trappola delle avvenenti truffatrici. Dietro un profilo Facebook costruito ad arte, oltre ad una bella ragazza o un avvenente giovane, spesso ci sono vere e proprie organizzazioni criminali, con una rete diffusa in tutto il mondo.

L'invito è quello legato al buon senso: come nella vita "reale", bisogna sempre diffidare degli sconosciuti.

< Articolo precedente Articolo successivo >