Domenica 23 Febbraio00:05:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Buone nuove per i camping storici di Riccione: nuovi servizi, aree per cani e miniclub bimbi

Attualità Riccione | 16:01 - 05 Novembre 2016 Buone nuove per i camping storici di Riccione: nuovi servizi, aree per cani e miniclub bimbi

L’Amministrazione Comunale di Riccione continua a seguire da vicino i progetti di sviluppo riguardanti le tre aree dei campeggi Adria, Fontanelle ed Alberello.  Sono infatti emersi ulteriori sviluppi, dopo l’incontro avvenuto lo scorso settembre tra il Sindaco Renata Tosi e l’amministratore delegato della società lussemburghese Belleville Management S.A., in rappresentanza del direttore d’orchestra Valery Gergiev, erede dei beni di Yoko Nagae Ceschina, al quale sono seguiti successivi momenti di confronto con i gestori e gli operatori dei camping. 


La proprietà ha definito degli accordi, che saranno perfezionati nei prossimi giorni, con il Club del Sole per la gestione dei campeggi Alberello e Fontanelle. Il progetto delineato consiste nello sviluppo delle due aree con servizi rivolti ad un target di clientela medio-alta appassionato di un turismo all’aria aperta. Nuovi servizi che significano: piazzole rinnovate, tende di lusso, miniclub per bambini, aree per cani rivolte ad una clientela amante degli animali, con un’attenzione particolare ad investimenti sul verde e a progetti ecosostenibili. 

Nelle prossime settimane verranno fissati degli incontri con i dipendenti della passata gestione con l’obiettivo di lavorare assieme al territorio di Riccione anche dal punto di vista occupazionale. L’attività turistico -ricettiva sarà quindi confermata e rinnovata per il 2017. Il subentro della nuova gestione potrebbe includere anche la gestione e valorizzazione di zone come l’area retrostante l’ex colonia Mater Dei. 


Relativamente al camping Adria sono in via di definizione degli accordi tra la proprietà e l’attuale gestione per la prosecuzione dell’attività da parte della stessa. Anche in questo caso la prospettiva è di valorizzare e riqualificare complessivamente l’area al pari degli altri due campeggi.


L’Amministrazione, anche attraverso prossimi incontri da definire tra i tecnici del Comune e la proprietà, continuerà a mantenere stretti contatti con tutti i soggetti coinvolti, nell’interesse degli operatori e delle potenzialità future di un settore, come quello del turismo all’aria aperta, che potrebbe acquisire un rinnovato impulso nell’ambito dell’offerta turistica della città.