Venerdì 06 Dicembre01:15:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Acquisti solidali per aiutare Sanpatrignano, nuova collaborazione con Packcenter

Sociale Coriano | 11:17 - 06 Ottobre 2016 Acquisti solidali per aiutare Sanpatrignano, nuova collaborazione con Packcenter

Dal mese di settembre Packcenter sarà presente in tutta Italia con una attività, “Promo e Solidarietà”, grazie alla quale i consumatori acquistando i prodotti presenti presso le centinaia di punti vendita delle catene di distribuzione clienti di Packcenter, aiuteranno la Onlus Comunità San Patrignano. Per ogni acquisto infatti Packcenter farà una donazione per la realizzazione di una unità abitativa che permetterà alla Comunità San Patrignano di ospitare sempre più ragazzi e ragazze in difficoltà.

San Patrignano dal 1978, anno della sua fondazione, ha ospitato oltre 25mila ragazzi, ed oggi sono 1300 quelli in percorso, tutti accolti in maniera completamente gratuita, senza pesare né sulle loro famiglie, né sulle casse dello Stato, che in questa maniera risparmia ogni anno circa 30 milioni di euro.

Tutti i ragazzi, per affrontare nel miglior modo il percorso residenziale di lungo periodo, che va dai 3 ai 4 anni, necessitano di alloggi accoglienti, in grado di trasformarsi per loro in una vera e propria casa. Per questo San Patrignano ha una continua necessità di riqualificare e costruire ex novo nuove abitazioni in linea sia con le normative regionali che con le necessità della persona.

Packcenter, in continuità con l’impegno messo in campo da anni, ha così offerto alla Comunità San Patrignano la possibilità di farsi veicolo di informazione delle attività svolte dalla ONG, ma anche e soprattutto mezzo di raccolta fondi per sostenere tale progetto: da un lato infatti, tramite la grafica e il materiale informativo presente sugli espositori che conterranno i prodotti, si darà informazione sulla realtà di San Patrignano e sul progetto “Una casa per costruire il futuro”; dall’altro devolverà parte del fatturato conseguito con questa iniziativa a finanziamento del progetto medesimo.

Per la precisione la Comunità costruirà una nuova struttura abitativa volta ad accogliere 480 ragazzi. Situata nella zona in cui ora si trova la scuderia a box all’inglese, sarà strutturata su tre blocchi con un’ariosa piazza centrale. 

L’attuale struttura della scuderia sarà completamente abbattuta e al posto di essa, nella stessa posizione e con la medesima metratura, sorgerà un edificio al passo coi tempi, perfettamente adatto ad ospitare i ragazzi e in sintonia con il territorio e l’ambiente circostante. Il complesso sarà composto da tre edifici disposti a U, l’uno staccato dall’altro. Proprio sul lato sud la struttura lascerà spazio ad un’apertura più ampia sulle colline riminesi.