Luned́ 25 Maggio10:47:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO: Rimini regina del Ferragosto, tutto esaurito negli hotel e grande festa con il Corona SunSets

Spettacoli Rimini | 12:19 - 14 Agosto 2016 FOTO: Rimini regina del Ferragosto, tutto esaurito negli hotel e grande festa con il Corona SunSets

Rimini regina del Ferragosto: tutto esaurito negli hotel, sold out per l’evento SunSets targato Corona, grande successo per la formula street food e dj set sulla spiaggia del Belvedere organizzato da Kennedy Cake, arena affacciata sul bimillenario ponte di Tiberio presa d’assalto per gli appuntamenti del cine picnic, feste ed eventi privati organizzati da locali, alberghi e stabilimenti balneari.

Dal tramonto all’alba, il sabato del Ferragosto a Rimini va in archivio come il più cool dell’estate.

A partire dal Corona SunSets Festival, l’evento che sin dalle ore 17 ha fatto ballare e divertire più di 6.000 persone registrando il sold out. Le aspettative erano alte e sono state superate. Imponente già l’ingresso - visibile da molto lontano - e l’eccezionale scenografia con la raffigurazione del “mandala”, simbolo che rappresenta l'universo. Entrando, bellissime ragazze chiedevano a tutti di lasciare un messaggio e appenderlo a delle bandiere. Un rito presente in tutte le tappe del SunSets, che andrà poi a creare una vera “opera d’arte condivisa”. Tutti i presenti hanno potuto godersi l’evento a piedi nudi sulla spiaggia intrattenuti da giochi di spiaggia, street food con i tipici sapori locali e cibo firmato dallo chef Andre Amaro, possibilità di creare magliette personalizzate e bere cocktail originali creati con l’inconfondibile sapore di Corona Extra. Momento unico è stato proprio quello del tramonto. Mozzafiato il momento dei fuochi d’artificio a conclusione dell’evento.

I due palchi, il Griffin Stage e il Crown Stage, sono stati infiammati dai migliori dj internazionali, tra cui Bakermat e Duke Dumont.

Rimini – dopo Punta del Este in Uruguay, Perth in Australia, Playa del Carmen in Messico, Londra in Inghilterra, e prima di Giappone, Cina, Dubai e India – è stata l’unica tappa del Mediterraneo che questo evento globale e itinerante ha toccato.