Sabato 28 Novembre21:19:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO: Riccione ospita le emozioni del Beach Soccer, in palio i titoli nazionali

Sport Riccione | 16:44 - 04 Agosto 2016

Il primo è di quelli da non perdere: da oggi e fino a domenica fanno tappa a Riccione tutte le migliori squadre italiane di Beach Soccer per contendersi i titoli nazionali. La Lega Nazionale Dilettanti ha scelto la Riviera per dare ancora più lustro alle finali del Beach Soccer 2016 , sport che sta avendo una crescita esponenziale di pubblico e di praticanti. Nel pomeriggio di oggi (ore 17) la finale di Supercoppa di Lega fra Terracina e Catania sarà trasmessa in diretta sul RaiSport1, poi altre giornate di sport e spettacolo con le Final Eight di Serie A, i playoff di Serie B e le finali del Campionato Femminile. Partite (tutte a ingresso gratuito) tutti i giorni fino a domenica 7 agosto dalle ore 10,30 fino alle ore 18 .


La conferenza stampa di presentazione si è tenuta questa mattina al Beach Café, proprio “vista Beach Stadium”, un’ arena da 1.300 posti a sedere. Presenti i responsabili del Beach Soccer Lega Nazionale Dilettanti (il coordinatore del dipartimento Beach Soccer, Maurizio Minetti insieme ai consiglieri Ferdinando Arcopinto, Roberto Caretto, Antonio Mazzetto e Gianni Meggiolaro), dell’assessore allo Sport Carlo Conti e l’assessore al Turismo Claudio Montanari del Comune di Riccione che patrocina l’evento e, da parte della Polisportiva Riccione che ha curato l’organizzazione da promotore locale, il vicepresidente Giorgio Gori e il direttore Antonio Culicetto. Presenti alla conferenza anche i rappresentanti dei locali e delle spiagge del Marano, del Comitato Marano e della Camera di Commercio di Rimini.


“Siamo davvero contenti che questo percorso cominciato qualche mese fa, abbia avuto la sua realizzazione – ha detto l’assessore allo Sport di Riccione, Carlo Conti -. Nonostante qualche difficoltà, la soddisfazione è essere qui tutti insieme, istituzioni, operatori economici e dello sport. L’amministrazione ringrazia la Polisportiva Riccione che si è fatta promotrice dell’evento e tutti gli imprenditori della zona che hanno investito e partecipato attivamente alla sua realizzazione, in sintonia con la Federazione Italiana Gioco Calcio, Lega Nazionale Dilettanti. Per noi si tratta di un evento importante che si sviluppa in una zona come il Marano sempre molto attenzionata. Una zona che in questi anni sta vivendo una trasformazione: abbiamo intrapreso una strada nuova che porterà man mano la modifica di questa area verso lo sport. Avere creato un’arena così grande che non ha precedenti in zona, ci permette di ospitare un evento che ha risonanza nazionale. A Riccione non poteva mancare”.


“L’area del Marano - ha dichiarato l’assessore al Turismo di Riccione, Claudio Montanari - rappresenta un punto focale in una strategia di sviluppo turistico e territoriale che mette al centro il benessere, la qualità della vita e lo sport".
“Ci siamo buttati in questa nuova avventura con molto entusiasmo – spiega il vicedirettore della Polisportiva Riccione, Giorgio Gori – dopo anni di importanti collaborazioni con la Federazione Italiana Nuoto per tantissimi e vari eventi di sport acquatici allo Stadio del Nuoto, siamo soddisfatti della collaborazione instaurata con la Federazione Italiana Gioco Calcio. Un’avventura che ci piace, che ha portato a creare una struttura importante per una zona della nostra città che ha bisogno di rilancio. Credo che lo sport sia un modo giusto per farlo. La Polisportiva e la città di Riccione stanno unendo le forze e insieme ringraziamo la Figc per la fiducia che ha riposto in noi, sperando che sia solo l’inizio”.


“Oltre agli eventi allo Stadio del Nuoto, che portano a Riccione circa 170mila persone all’anno grazie agli eventi sportivi, gli operatori sentivano la necessità di aprire un varco diverso, verso il mare – dice il direttore della Polisportiva Riccione, Antonio Culicetto -. Ringraziamo l’amministrazione per esserci stata accanto nell’organizzazione, Sergio Pioggia e gli altri operatori del Marano e il comitato Marano per l’aiuto nonostante i tempi fossero davvero cortissimi”.


 “Adesso non ci resta che goderci le partite e aspettare il grande pubblico per questo evento dallo spettacolo assicurato – commenta il consigliere della LND, Ferdinando Arcopinto -. Da anni la Lnd punta molto sui progetti di turismo sportivo e ora finalmente siamo arrivati nella capitale del turismo italiano con un evento che rende viva una zona di spiaggia libera. Sport, concerti, siamo certo che in tanti godranno di questo evento”.


“Contentissimi di portare a Riccione questo sport in continua crescita – conclude il coordinatore del Dipartimento Beach Soccer LND, Maurizio Minetti –. L’Emilia Romagna, che è anche la mia regione essendo io di Parma, è uno dei fiori all’occhiello nazionali per lo sport, sia a livello di strutture, sia di competitività degli atleti. Un evento del genere non può che favorirne ulteriormente la crescita. Da parte nostra, cercheremo di portare sempre più squadre a gravitare in questa zona”.


“Noi ringraziamo Riccione per l’ospitalità – ribatte Fulvio Carocci, presidente del Terracina Beach Soccer, finalista della Supercoppa di Lega -. Veniamo a Riccione per la prima volta e abbiamo già visto una gran bella arena che dimostra quanto lavoro ci sia stato dietro, un confronto aperto con le nostre esigenze di ospitalità e una gentilezza propria della gente di queste parti. Ora si inizia e vinca il migliore”.