Venerdý 27 Novembre15:54:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riviera Beach Games, 1100 atleti nella podistica di Bellaria. Spettacolo al BoaBay di Rimini

Sport Bellaria Igea Marina | 13:47 - 31 Luglio 2016 Riviera Beach Games, 1100 atleti nella podistica di Bellaria. Spettacolo al BoaBay di Rimini

Grande partecipazione alla nona edizione dei Riviera Beach Games che hanno animato tutte le località balneari dell'Emilia Romagna, con il clou dal 29 al 31 luglio. Per queste speciali Olimpiadi dei giochi da spiaggia che hanno fatto da originale "apripista" alle Olimpiadi di Rio, la Riviera dell'Emilia Romagna ha confermato la capacità degli stabilimenti balneari di trasformarsi in grandi palestre a cielo aperto, animate da campioni e turisti. Il calendario dell'ultimo week end di luglio proponeva quasi 30 appuntamenti ufficiali per una grande festa della vacanza attiva: tra partecipanti alle gare, turisti, appassionati e spettatori coinvolte quasi 500.000 persone e 130 squadre provenienti da 34 Paesi.

"I Riviera Beach Games – afferma Andrea Corsini, Assessore regionale al Turismo – confermano l'efficacia della sinergia tra pubblico e privato e la capacità dei nostri operatori di attrarre turisti facendo leva sulle peculiarità del territorio. Le nostre spiagge sono da sempre tra le più attrezzate per la vacanza attiva, offrendo la possibilità di disputare sia tornei di levatura internazionale, sia sfide amatoriali tra vicini di ombrellone. Una delle caratteristiche dei Riviera Beach Games è proprio quella di far sentire il turista al centro dell'evento e protagonista della vacanza".


"Le nostre Olimpiadi dei Giochi da Spiaggia – sostiene Liviana Zanetti, presidente APT Servizi Emilia Romagna – rispondono alla crescente domanda di benessere. Il cartellone degli appuntamenti consente a chiunque di poter partecipare, sfidando se stessi, gli amici, i propri familiari in un clima di sana competizione. Attraverso i Riviera Beach Games, a cui collaborano anche il Coni e altri enti di promozione sportiva, vogliamo non solo dare un'ulteriore motivazione di vacanza, ma anche confermarci la Riviera dello sport, in grado di soddisfare le esigenze dei turisti sportivi".


"Ciò che da sempre caratterizza le offerte turistiche della nostra Riviera – dichiara Enzo Ceccarelli, presidente dell'Unione di Costa – è il coinvolgimento di tutto il territorio. Accade anche per i Riviera Beach Games: ogni località, pur con le sue specificità ed esigenze, entra in gioco con una serie di eventi che – in alcuni casi – diventano appuntamenti classici e irrinunciabili per molti turisti. Il resto lo fanno l'inventiva e l'entusiasmo dei bagnini che al di là dei grandi eventi propongono originali sfide per tutta la famiglia".


In Provincia di Rimini grande successo della settima edizione della Riviera Beach Run di Bellaria Igea Marina che sabato 30 luglio ha visto al via 1100 iscritti (di cui 470 alla gara competitiva di Km 11, 5 inserita nel Calendario Podistico Romagnolo), con la presenza di molti stranieri. Nel percorso competitivo tra gli uomini si è imposto il favorito Rachid Benhamdame della Dinamo Sport con il tempo di 38'39", vincitore anche della scorsa edizione, al secondo posto Gian Luca Borghesi dell'Avis Castel San Pietro (38'51"), vincitore delle ultime due edizioni della Rimini Marathon e tra i testimonial dei Riviera Beach Games 2016, terzo Salvatore Franzese dell'Atletica Reggio (39'41"). In campo femminile si è imposta Veronica Paterlini del Cus Parma nel tempo di 45'08", seconda Judit Varga dell'Edera Forlì (45'32"), terza la vincitrice della Rimini Marathon 2016 Federica Moroni (46'17") del Golden Club Rimini. Spettacolare, come sempre, la corsa sulla sabbia tra gli ombrelloni e la battigia. Grande festa all'arrivo con pasta party per tutti.


A Riccione era in calendario la fase finale dello Streetball Italian Tour, il campionato nazionale 3X3 organizzato da FIP (Federazione Italiana Pallacanestro) e FISB (Federazione Italiana Streetball). L'appuntamento, particolarmente spettacolare, si è svolto a Piazzale Roma e ha visto la partecipazione di 72 squadre tra maschili e femminili con la presenza di quasi 300 atleti.

A Rimini quest'anno i Riviera Beach Games proponevano una sfida che ha riportato agli impianti scenici di "Giochi senza Frontiere", la popolare trasmissione televisiva che metteva di fronte – tra sport e spettacolo – rappresentanti di diverse nazioni europee. Stiamo parlando della Monster Boathlon Competition che si è svolta venerdì 29 al Boabay, il parco acquatico galleggiante di Rimini. La prova, piuttosto impegnativa, ma anche molto divertente, consisteva nel raggiungere il tempo migliore sommando le prestazioni di ciascun atleta in due distinte sfide: la gara in acqua e la gara su gonfiabili. La partenza era fissata al Bagno 56, dalla riva di fronte a Boabay per la sfida in acqua, nuotando lungo il percorso perimetrale del parco. Arrivati alla passerella di uscita del Boabay s'indossava il giubbotto salvagente e si affrontavano, correndo, vari ostacoli sui gonfiabili fino ad arrivare in cima a quello a forma di iceberg per poi da lì tuffarsi e sancire la fine della gara. Tra gli uomini la vittoria è andata a Raul Traversi di Santarcangelo di Romagna (9'15"), secondo Francesco Boriosi di Città di Castello (12'35") e terzo Filippo Mercuriali di Igea Marina (12'46"). Tra le ragazze i primi tre posti sono andati a Giulia Parmeggiani (17'57"), Federica Giovagnoli (19'38") e Patrizia Quadrelli (22'36").

E tra i numeri dei Riviera Beach Games ecco quelli riguardanti le attrezzature. Per il beach tennis utilizzate 4000 palline, più altre 1500 per il paddle, 2000 i palloni per il beach volley, 300 quelli per il foot volley, 800 le palline per il super calciobalilla, oltre a 250 uova per il beach basket. Per le esibizioni e le sfide di sup sono scese in acqua 160 speciali tavole da surf.