Sabato 07 Dicembre05:29:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il grande pianista internazionale Remo Anzovino arriva al Verucchio Music Festival

Spettacoli Verucchio | 09:35 - 29 Luglio 2016 Il grande pianista internazionale Remo Anzovino arriva al Verucchio Music Festival

Al Verucchio Music Festival, con la direzione artistica di Ludovico Einaudi, arriva martedì 2 agosto Remo Anzovino, considerato da pubblico e critica uno dei pianisti compositori più originali e innovativi del panorama nazionale. Per far fronte alla crescente richiesta di biglietti il concerto, originariamente previsto alla Rocca Malatestiana, si terrà sul Sagrato della Chiesa Collegiata alle ore 21.30. Sul palco del Verucchio Festival Anzovino sarà raggiunto anche dal violinista Federico Mecozzi e dal Coro Lirico Galli, due ospiti speciali che hanno già collaborato in passato con il Maestro pordenonese e che impreziosiranno ulteriormente la serata.

Dopo aver girato il mondo negli ultimi mesi per la registrazione del nuovo album di inediti, avvenuta tra Tokyo, Londra, Parigi e New York, in uscita alla fine dell’anno, Anzovino è stato a inizio luglio l’ospite musicale del Premio Strega, andato in diretta su Rai3, musicando dal vivo la finalissima del Premio Letterario più importante del Paese. A maggio era stato applauditissimo sul palco dell’Arena di Verona in apertura al concerto evento dei 2Cellos e si ripeterà domenica 31 luglio alle Terme di Caracalla, sempre in abbinamento alle due rockstar del violoncello. Nei giorni scorsi ha inoltre ammaliato il numerosissimo pubblico del MusArt Festival di Firenze con uno spettacolare ed emozionante concerto all’alba, alle 5 del mattino, nel Chiostro degli Innocenti con il video che sta spopolando in rete.

Considerato da critica e pubblico uno dei pianisti compositori più originali della scena nazionale, Remo Anzovino è fra gli esponenti più affermati e innovativi della musica strumentale contemporanea. Il suo linguaggio abbatte gli steccati di genere facendo dialogare riferimenti musicali e musicisti diversissimi nell'unico obiettivo: emozionare e raccontare il tempo che viviamo.

Nella sua carriera ha pubblicato quattro album d’inediti in studio, uno dal vivo, registrato all'Auditorium Parco della Musica di Roma, che fotografa il suo essere anche un grande performer live, e l’ultimo speciale progetto, L’Alba dei Tram, dedicato a Pier Paolo Pasolini che ha unito attorno alla sua musica alcuni grandi artisti di fama nazionale e internazionale (da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro al Premio Tenco 2015 Mauro Ermanno Giovanardi, dalla Prima Viola de La Scala Danilo Rossi all’Orchestra d’Archi Italiana e tanti altri) ed è divenuto anche la colonna sonora del docufilm ‘Pasolini maestro corsaro’, di Emanuela Audisio, giornalista di Repubblica, premiato con il Nastro d’argento per la sezione documentari.