Giovedý 14 Novembre16:42:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Crac banche, novità per i risparmiatori salassati: primi passi verso il rimborso

Attualità Rimini | 15:32 - 28 Luglio 2016 Crac banche, novità per i risparmiatori salassati: primi passi verso il rimborso

Novità in vista per i risparmiatori che hanno sottoscritto delle obbligazioni subordinate con le banche coinvolte nei recenti crac (Banca Marche, Banca Etruria, CariFerrara, CariChieti).


Come riporta la Lega Consumatori Rimini, si è tenuto mercoledì 27 luglio a Jesi nella sede di Banca Marche l'incontro fra Luciano Goffi amministratore delegato dell’istituto, Donata Monti delegata per i rapporti con le associazioni dei consumatori da Roberto Nicastro presidente delle 4 good bank (Nuova Banca delle Marche, Nuova Banca dell'Etruria e del Lazio, Nuova Carichieti, Nuova Cariferrara), Beatrice Braconi referente di Nuova Banca Marche per l’attuazione del protocollo d’intesa, e i rappresentanti delle associazioni di consumatori firmatarie del verbale d’intesa.


Il documento sottoscritto vuole facilitare e accelerare sia il ricorso all’Arbitrato sia il ricorso al Fondo Interbancario che si occuperà dei rimborsi, secondo le modalità previste nel decreto legge n. 59 del 3 maggio 2016, che ha aggiunto alla modalità arbitrale anche un meccanismo di rimborso automatico a cui si prevede potrà accedere oltre la metà dei risparmiatori coinvolti, e ha eliminato il massimale di 100 milioni di euro.


"Un primo passo concreto a opera delle banche coinvolte per aiutare gli obbligazionisti subordinati al fine di facilitarli nella consegna della documentazione necessaria alla costruzione del dossier, finalizzato alla presentazione dell'istanza di erogazione dell'indennizzo forfettario – spiega l'avv. Emanuele Magnani, consigliere nazionale Lega Consumatori –. La Lega Consumatori, unitamente ad altre associazioni, potrà così ottenere entro pochi giorni i documenti dei nostri associati e potrà chiedere per ognuno di loro il giusto indennizzo per ciò che hanno subito".
 

L'istanza deve infatti essere presentata al FITD (fondo interbancario) entro sei mesi a partire dal 3 luglio 2016, data di entrata in vigore della legge di conversione. La Lega Consumatori grazie anche a questo canale privilegiato offre la propria consulenza a tutti i risparmiatori sul territorio nazionale.
 

Per info contattare la sede di Rimini: tel. 0541 784193 o info@legaconsumatoririmini.it
 


Nella foto allegata, da sinistra Emanuele Magnani, Donata Monti, Luciano Goffi, Beatrice Braconi.