Domenica 26 Gennaio01:29:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Allarme smog a Rimini: nel 2015 le principali stazioni sforano limiti per oltre 100 volte

Ambiente Rimini | 16:01 - 23 Maggio 2016 Allarme smog a Rimini: nel 2015 le principali stazioni sforano limiti per oltre 100 volte

Polveri fini (PM10 e PM2,5) entro i limiti in regione nel 2015 per quanto riguarda la media annuale, ma in aumento il PM10 a proposito del numero di superamenti del limiti giornalieri, con 23 delle 43 stazioni della rete regionale ancora fuori dalla norma. A Rimini 2 stazioni su 4 (Rimini/Marecchia con 45 superamenti e Rimini/Flaminia con 59 superamenti) hanno oltrepassato il limite dei 35. 


Per il biossido di azoto (NO2) persistono situazioni oltre alla norma, sono infatti 5 su 47 le stazioni in regione che hanno registrato medie annuali al di sopra dei limiti consentiti. A Rimini solo una stazione su 4 (Rimini/Flaminia) ha fatto registrare una media annuale al di sopra dei limiti consentiti. 

La situazione più critica è quella dell'ozono (O3), benché dal 2011 le concentrazioni siano in netta diminuzione, questo inquinante continua a registrare in tutta la regione e nella provincia di Rimini valori superiori ai limiti. 

La popolazione esposta a condizioni di inquinamento superiore ai limiti, è stata pari al 30% del totale in Regione e del 29,8% nella provincia di Rimini per le polveri fini e al 100% per l'ozono, sia in Regione sia a Rimini. 

Continuano a non presentare criticità gli inquinanti primari, quali monossido di carbonio, benzene e biossido di zolfo, che risultano ampiamente al di sotto dei limiti. 

E' questa in sintesi la situazione registrata in Emilia-Romagna e a Rimini nel 2015, anno nel quale le condizioni atmosferiche avverse sono state quelle che nell'ultimo decennio hanno favorito più di ogni altro le concentrazioni degli inquinanti.