Marted́ 06 Dicembre09:37:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Inaugurata nuova sede Cgil Riccione, ospite il Segretario Nazionale Camusso

Attualità Riccione | 17:13 - 12 Maggio 2016 Inaugurata nuova sede Cgil Riccione, ospite il Segretario Nazionale Camusso

La nuova 'casa' della Cgil di Riccione, inaugurata oggi dopo l'uscita dalla Camera del Lavoro affacciata sulla parte alta di Viale Ceccarini, "è un luogo della vita collettiva, un luogo in cui ci si può ritrovare" oltre che "una presenza rinnovata sul territorio: una sede che permette di accogliere e rappresentare un consolidamento e un mantenimento delle nostre radici". A festeggiare in questo modo la nuova struttura, aperta in Piazzale Righetti, è il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, a 41 anni da quel 1975 quando l'allora segretario, Luciano Lama, celebrò il tagliò il nastro nella vecchia sede. "Il Comune - ha osservato riferendosi alla precedente sistemazione - si è riappropriato di uno stabile che era stato costruito dai lavoratori e quale uso ne farà determina che tipo di atteggiamento c'è rispetto agli spazi comuni e all'utilizzo delle strutture". Parlando davanti alla platea, Camusso ha sottolineato come sia stato "il mondo del lavoro che ha trasformato questo Paese, che gli ha dato ricchezza. Abbiamo bisogno di radici: ci è dispiaciuto lasciare la vecchia sede ma ora si riparte. C'è un luogo che si chiama Cgil dove ci si può trovare, un luogo - ha puntualizzato ancora - della vita collettiva". Allargando il quadro al turismo, prima fonte economica e di lavoro di Riccione e della zona, il segretario della Cgil ha evidenziato come "questa Riviera sia straordinaria. Un punto di riferimento per tutti che ha cambiato il modo di fare le vacanze degli italiani ma - ha aggiunto - che è arrivata a un punto limite" e deve scegliere se "continuare a edificare e consumare terreno o smettere di sfruttare il territorio ricorrendo al riutilizzo e al recupero" delle strutture esistenti come "ex colonie, capanni abbandonati, provando a salvaguardare il territorio. Siamo un Paese che il territorio lo ha usato anche troppo e deve cominciare a restituirlo. Politiche che guardino alla salvaguardia ambientale e paesaggistica del territorio sono fondamentali". 

< Articolo precedente Articolo successivo >