Sabato 14 Dicembre21:05:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Casteldelci, il Parco Eolico continua a far discutere: 'distruggerà i boschi della Valmarecchia'

Ambiente Casteldelci | 15:29 - 06 Maggio 2016 Casteldelci, il Parco Eolico continua a far discutere: 'distruggerà i boschi della Valmarecchia'

Il parco eolico di Poggio Tre Vescovi continua a far discutere e a sollevare interventi del Comitato a favore e degli "Amici della Valmarecchia", contrari al progetto. Nel mirino la visita di 20 esponenti del Comitato del Sì a due comuni della Sardegna in cui sorge il parco eolico più grande di Italia, progettato dalla stessa ditta intenzionata a costruirne uno nell'entroterra di Rimini. "Giornalisti incompresi che si aggirano per la Sardegna a fare interviste a Sindaci e gente del posto con un viaggio premio tipo quelli dove a fine giornata vendono pentole e materassi", attaccano gli "Amici della Valmarecchia": in questo caso, proseguono, "la vendita proposta è di 27 pale eoliche alte 180 metri che distruggeranno per sempre i boschi della Valmarecchia".  Gli "Amici della Valmarecchia" citano l'inchiesta de "L'Espresso", a firma Fabrizio Gatti, in cui si avanzano ombre sulla Geo Italia, ditta costruttrice. "Perchè una società in liquidazione o con 10.000 euro di capiale (in Sardegna) può attingere a fondi milionari?"; "Perché il più delle volte queste società hanno le concessioni solo dopo ricorsi al Tar?", sono gli interrogativi posti in evidenza dagli esponenti dell'associazione contraria al parco eolico di Poggio Tre Vescovi.