Luned 21 Ottobre15:07:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Esempio di integrazione, Cattolica premia migranti ospitati che si sono distinti in attività di volontariato

Sociale Cattolica | 13:25 - 04 Aprile 2016 Esempio di integrazione, Cattolica premia migranti ospitati che si sono distinti in attività di volontariato

Lunedì 4 aprile alle ore 11,30 in Sala Giunta a Cattolica si è tenuta la cerimonia di consegna degli attestati di ringraziamento ai giovani migranti richiedenti protezione internazionale ospitati presso la Papa Giovanni XXIII che in questi mesi hanno svolto attività di volontariato in favore del Comune di Cattolica, mettendo a disposizione della città il loro tempo e il loro lavoro.

I ragazzi sono stati accolti dal sindaco Piero Cecchini e dall’assessore ai Servizi sociali Giovanna Ubalducci ed erano accompagnati da Maurizio Lugli, presidente dell’associazione “Cattolica per la Tanzania” e da Pietro Ghini, l’operatore della Papa Giovanni XXIII che ha seguito il progetto.

Cecchini si è intrattenuto in inglese coi ragazzi, perlopiù provenienti dal Pakistan nonché dal Gambia e dal Mali. “”Grazie per la vostra collaborazione con Cattolica e per la vostra volontà di integrazione. La città vi è riconoscente. – ha detto il sindaco. – Voi avete il diritto di vivire nella comunità che avete scelto e qui siete i benvenuti. E’ bene che le frontiere non diventino ostacoli insormontabili per chi vuole viaggiare e lavare integrandosi con il Paese nel quale si trova”.