Luned́ 25 Maggio09:15:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Un libro per the" merenda letteraria con Gianluca Morozzi e Michele Marziani a Rimini

Cultura Rimini | 07:22 - 23 Marzo 2016 "Un libro per the" merenda letteraria con Gianluca Morozzi e Michele Marziani a Rimini

Prosegue con successo la rassegna ‘Un libro per the’ incontri con gli autori nei bar di Rimini organizzato da Zeinta di Borg in collaborazione con LaFeltrinelli Rimini.
La terza tappa sarà in centro storico alla Bottega della Creperia dove mercoledì alle 17.30 Gianluca Morozzi scrittore, musicista e conduttore radiofonico ha organizzato una presentazione/dialogo con l’amico Michele Marziani.

Morozzi è un bolognese doc, nel senso che è talmente attaccato alla propria città d’origine da sceglierla come ambientazione per i suoi romanzi e racconti. “Lo specchio nero” (Guanda, 2015) non fa eccezione e prende vita in una Bologna inquietante che diventa lo sfondo perfetto per questo noir psicologico che incolla il lettore alle pagine fino all’ultima riga. Morozzi è uno degli scrittori italiani maggiormente riconoscibili per il suo stile narrativo pulito, che attraversa i generi e crea personaggi formidabili, senza mai abbandonare ironia e sarcasmo. Pubblica libri dal 2001 ma il successo autentico arriva nel 2004 con “Blackout” (Guanda), un thriller ambientato totalmente in un ascensore.  Morozzi ha un legame speciale con la Romagna e nutre un affetto profondo per Rimini ricambiato dai  riminesi stessi che non perdono occasione di seguirlo nei suoi successi; proprio per questo Gianluca si è dimostrato fin da subito entusiasta di partecipare alla rassegna “Un libro per the”. Incontrerà i lettori per spiegare loro i segreti alla base del suo ultimo giallo e per rispondere alle varie curiosità; durante la presentazione dialogherà con l’amico Michele Marziani.

Svegliarsi nel cuore della notte in una stanza mai vista prima, accanto a una sconosciuta nuda, senza ricordare niente delle ore precedenti... Può succedere, quando hai bevuto un po' troppo. Se però la ragazza è morta e la stanza è chiusa a chiave dall'interno, la faccenda si fa preoccupante. E non migliora quando scopri che i cadaveri, in realtà, sono due. È così che Walter Pioggia, scrittore e direttore editoriale di una piccola casa editrice bolognese, si ritrova protagonista di un vero e proprio giallo della camera chiusa in cui, a quanto pare, gli è toccato il ruolo dell'assassino. Ma lui non ha ucciso nessuno. O sì? In una settimana che rischia di portarloalla follia, Walter è costretto a inseguire le tracce di ben due delitti: il misterioso omicidio di via della Luna e un altro caso, mai davvero risolto, tornato a perseguitarlo dal passato. Minacciando di distruggere il suo presente proprio ora che finalmente tutto sembra andare per il meglio. Una chiave misteriosa, una donna contesa, una villa maledetta, due ragazzi perduti... Sotto i portici e nei bar di una Bologna ricostruita con tagliente affetto si sviluppa un'indagine psicologica che indebolisce il confine tra realtà e immaginazione, investendo di tensione la quotidianità di un uomo divenuto di colpo un bersaglio. Fino alla più sorprendente delle conclusioni.