Sabato 23 Novembre04:00:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuova sede per 'Poco di buono', bottega solidale di Rimini: inaugurazione 17 febbraio

Sociale Rimini | 15:18 - 15 Febbraio 2016 Nuova sede per 'Poco di buono', bottega solidale di Rimini: inaugurazione 17 febbraio

La "Poco di Buono"-  bottega di Rimini di prodotti etici, biologici, solidali - si trasferisce in uno spazio più ampio, luminoso e piacevole, in grado di ospitare nel prossimo futuro nuovi progetti. Il tutto sempre secondo gli stessi principi che più di dieci anni fa furono alla base  del Gruppo d’Acquisto Solidale di Rimini (RiGAS) e che ora sottendono a questa impresa commerciale "etica": promuovere la solidarietà, la filiera corta e i piccoli produttori, creare posti di lavoro e spazi di scambio culturale.


La nuova sede sarà sempre in zona Grotta Rossa, in via della Lontra 53: qui mercoledì prossimo, dalle 17.30, ci sarà l'inaugurazione con il concerto della "tribù" di musicisti erranti "Carlo e le Pulci Ukulele Band". Gli intervenuti potranno effettuare degustazioni di prodotti biologici e solidali. 


La bottega "Poco di Buono" nasce nel 2010, alla Grotta Rossa di Rimini, dove si lavora per tenere insieme prezzi equi e qualità, responsabilità d’impresa e logica imprenditoriale, negozio di prossimità e sede del gruppo d’acquisto. La bottega  è aperta dal lunedi al sabato dalle 8:30 alle 19:30, ed è aperta a tutti, ma il mercoledi pomeriggio e il sabato mattina diventa anche punto di ritiro dei prodotti ordinati dai soci del RiGAS.


La gamma dei prodotti alimentari proposti, tutti a filiera corta e biologici, soddisfa le necessità di una spesa familiare: si va dai prodotti freschi, come frutta, verdura, pane, formaggi e uova, ai prodotti confezionati come pasta, olio, farine, marmellate e tanto altro ancora. Non mancano i prodotti per l’igiene della casa, della persona e degli animali domestici, ma l’esperienza forse più significativa è quella chiamata Progetto Spreco Zero, Una volta a settimana, il mercoledi, vengono messe in vendita cassette di frutta e verdura selezionate tra quanto scartato dalla grande distribuzione perché “brutto”. Si tratta di prodotti destinati in origine al reparto di frutta e verdura biologica dei supermercati, ma che non rispondono ai requisiti estetici richiesti, benché sia buona al pari del resto.