Lunedý 20 Marzo17:38:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini è tra le città più afflitte dal gioco d'azzardo, incontro a Rivabella per prevenire ed aiutare

Sociale Rimini | 07:51 - 01 Febbraio 2016 Rimini è tra le città più afflitte dal gioco d'azzardo, incontro a Rivabella per prevenire ed aiutare

Mercoledì 3 febbraio ore 20.45 l’Azione Cattolica della Parrocchia “Nostra Signora di Fatima” di Rivabella di Rimini invita tutta la comunità e la cittadinanza a partecipare ad un incontro sul tema: “Il gioco d’azzardo…non è un gioco. Conoscere, prevenire, aiutare”. L’incontro si svolgerà nel Teatro Parrocchiale (Via Coletti 174 – Rimini) e sarà introdotto da Don Giuseppe Giovannelli, Parroco e assistente parrocchiale dell’AC, e da Livio Canini, presidente parrocchiale AC.

La riflessione sarà affidata a Emma Pegli, coordinatrice del progetto Gioco d’azzardo patologico dell’AUSL Romagna e membro dell’U.O. Dipendenze Patologiche e a Fethi Atakol, referente per i progetti di prevenzione della Cooperativa Papa Giovanni XXIII, che introdurrà anche la testimonianza diretta di un ex giocatore compulsivo. Modererà l’incontro Massimiliano Chieppa.

 

L’incontro è il settimo appuntamento di un ciclo di conferenze che l’Azione Cattolica della Parrocchia di Rivabella ha promosso a partire da alcuni anni come momento di riflessione e formazione rivolto ai giovani e agli adulti della comunità parrocchiale (e non solo) per confrontarsi insieme su tematiche di attualità sociali ed ecclesiali.

Questo incontro ha scelto di affrontare un tema difficile e di grande attualità anche per il nostro territorio: secondo i numeri forniti dal Sert di Rimini, la regione Emilia Romagna è la quarta in Italia in cui si gioca di più. Rimini, al suo interno, è la quarta provincia per intensità di gioco, con 1.873 euro pro capite di media, giocati ogni anno.

< Articolo precedente Articolo successivo >