Marted́ 17 Settembre01:15:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Paziente con infarto 'ignorato' al pronto soccorso, risarcito 50enne riminese

Sanità Rimini | 08:38 - 27 Gennaio 2016 Paziente con infarto 'ignorato' al pronto soccorso, risarcito 50enne riminese

Con un infarto in corso era stato lasciato in attesa al Pronto Soccorso per circa 4 ore. I fatti risalgono all'estate 2008 e riguardano un 50enne riminese. L'uomo si era recato all'ospedale di Rimini per un malessere e un forte dolore al petto. Dopo gli esami preliminari, che comunque avevano evidenziato delle anomalie, gli era stato assegnato il codice verde. Durante la lunga attesa l'uomo continuava comunque ad avere dolore. Così i parenti avevano deciso di portarlo in ospedale a Santarcangelo, sperando in una attesa più breve. I medici della città clementina avevano così evidenziato la gravità della situazione, disponendo il ricovero nella Terapia Intensiva dell'Infermi di Rimini. Dopo un intervento chirurgico d'urgenza effettuato nella notte, la situazione clinica dell'uomo era andata verso il miglioramento. Il paziente ha poi deciso di rivolgersi ad un avvocato e la vicenda è finita in Tribunale. La sentenza ha riconosciuto le ragioni del paziente condannando l'azienda Usl ad un risarcimento economico.