Lunedý 18 Novembre13:49:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La fortezza di San Leo diventa protagonista di un libro, sabato la presentazione

Cultura San Leo | 11:18 - 26 Gennaio 2016 La fortezza di San Leo diventa protagonista di un libro, sabato la presentazione

Sabato 30 Gennaio 2016 alle ore 17.00 presso il Palazzo Mediceo di San Leo sarà presentato il volume “La Fortezza di Montefeltro” San Leo: processi di trasformazione, archeologia dell'architettura e restauri storici (ArcheoMed, Monografie III, Edizioni all'Insegna del Giglio, Firenze) di Daniele Sacco e Alessandro Tosarelli, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo - Alma Mater Studiorum Università di Bologna.


Il volume (quadricromia, 324 pagine, formato A4, stampa tipografica), servendosi delle fonti documentarie, iconografiche, archeologiche e architettoniche, presenta i risultati di un corposo progetto di ricerca congiunto tra Università degli Studi di Urbino Carlo Bo e Alma Mater Studiorum Università di Bologna relativo allo studio delle trasformazioni architettoniche e i restauri storici sulla Fortezza di San Leo, nel Montefeltro dalle sue origini sino al XXI secolo. Oltre a contributi degli autori Daniele Sacco e Alessandro Tosarelli contiene approfondimenti di: Antonio Conti, Siegfried Vona, Francesco Veneri.


Al volume ha in parte partecipato il Comune di San Leo (ente gestore della Fortezza di San Leo, bene demaniale) sostenendo alcune spese di riproduzione di documenti storici. Il Comune ha acconsentito anche all'utilizzo della propria documentazione di archivio, a beneficio del lavoro, così come l’Associazione Pro Loco San Leo e le altre istituzioni coinvolte.


Alla presentazione del volume “La Fortezza di Montefeltro” San Leo: processi di trasformazione, archeologia dell'architettura e restauri storici di sabato 30 Gennaio 2016 a San Leo seguirà una serie di incontri, che toccherà le città di Pesaro (Lunedì 1 febbraio, ore 18, Auditorium di Palazzo Montani Antaldi), Rimini e Urbino. E’ intenzione dell’Amministrazione Comunale proporre agli Autori di illustrare successivamente, direttamente in Fortezza e in primavera, i contenuti del pregevole lavoro.