Mercoledý 21 Aprile18:16:54
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Causa nebbia si perdono sui monti di Bagno di Romagna, paura per due escursionisti

Cronaca Bagno di Romagna | 15:13 - 06 Gennaio 2016 Causa nebbia si perdono sui monti di Bagno di Romagna, paura per due escursionisti

Martedì sera i tecnici del Soccorso Alpino della stazione di Monte Falco sono stati impegnati in un intervento di ricerca di due persone disperse a causa della nebbia in località Molino di Taggetta - Passo del Carnaio, nel comune di Bagno di Romagna, ai confini con la Provincia di Rimini.

I due amici residenti a Santa Sofia, B.M di anni 26 e N.N di anni 24, erano usciti ieri per un’escursione, quando sono stati sorpresi dalla nebbia che gli ha fatto perdere l'orientamento. Dopo vari tentativi di ritrovare la strada del rientro, con il sopraggiungere del buio, verso le ore 18.30, hanno deciso di chiamare il 112, che ha attivato a sua volta la stazione del Soccorso Alpino Monte Falco competente in zona.

Mediante le coordinate approssimative fornite dai carabinieri alla centrale di coordinamento SAER , è stata inviata in zona una prima squadra tecnica, che ha iniziato subito una prima  ricerca con l'aiuto dei carabinieri di Bagno di Romagna, San Piero in Bagno Verghereto.

I due escursionisti dispersi sono stati rintracciati dopo circa un'ora di ricerche in una zona ricca di calanchi e di forte pendenza, infreddoliti e impauriti ma in buone condizioni fisiche. 

Sono stati recuperati con l'aiuto di una seconda squadra del Soccorso Alpino della stazione di Monte Falco, intervenuta di supporto alla prima con torce luminose, bevande calde e coperte termiche. I due sono stati poi centralizzati al punto di primo soccorso dell'ospedale di Santa Sofia per un controllo medico.

Fondamentale, vista la fitta nebbia che imperversava al momento dell'intervento nella zona, è stato l'utilizzo dei sistemi GPS e localizzazione satellitare che hanno permesso ai tecnici di essere guidati dalla centrale di coordinamento SAER per il rientro ai mezzi di servizio.


L'intervento si è concluso alle ore 1.30 di questa notte.

< Articolo precedente Articolo successivo >