Marted 16 Luglio06:41:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, ‘Contaminando 2016’: Fabrizio Bosso apre la seconda edizione

Spettacoli Rimini | 12:22 - 06 Gennaio 2016 Rimini, ‘Contaminando 2016’: Fabrizio Bosso apre la seconda edizione

Un’apertura in grande stile per “Contaminando 2016 - Tutte le facce della musica”. Ad inaugurare la seconda edizione della rassegna promossa dall’associazione culturale “Rimini Classica” sarà la star Fabrizio Bosso, trombettista di rango internazionale, insieme al trio Jazz à la mode. Appuntamento sabato 9 gennaio alle 21 al Teatro Novelli di Rimini, con il primo di una serie di sei concerti che spazieranno dal jazz al rock, dal blues all’opera alla più bella musica italiana, proponendo – proprio come è nello spirito della rassegna - contaminazioni originali fra i generi, le arti e incursioni di performance pittoriche.

Il programma del concerto sarà dedicato al jazz sviluppatosi a cavallo fra gli anni 50' e 60' come l’hard bop, il soul jazz e il boogaloo. Verranno interpretati brani di Lee Morgan, Wes Montgomery, Horace Silver e  Jimmy Smith, ovvero il jazz di matrice afroamericana dove l'elemento predominante sono il ritmo ed il groove.
 
Fabrizio Bosso, punta di diamante di “Contaminando 2016” è considerato uno dei più grandi musicisti italiani. Diplomatosi a 15 anni, ha suonato con i più apprezzati cantanti ed è stato più volte a Sanremo. Ha collaborato con nomi del calibro di George Russell, Mike Gibbs, Kenny Wheeler, Dave Liebman, Carla Bley, Steve Coleman, Charlie Haden. Ha all’attivo un progetto con musiche di Schumann e Schubert insieme al pianista Nazzareno Carusi. Si distingue per una tecnica impeccabile e la costante ricerca di una grafia personale, in cui il colore e la dinamica del suono non sono mai scontati, il senso dello swing è spinto agli eccessi, la tensione creativa è continua anche nell’interpretazione di standard.
Con lui sul palco del Teatro degli Atti anche i Jazz à la mode: Alessandro Scala al sax, Samuele Gambarini all’organo hammond, Fabio Nobile alla batteria. Un trio energico di grande impatto, composto da musicisti tutti di origine romagnola e di primo piano nella scena jazz italiana, che propone un’efficace miscela funk, soul, bossa & jazz con un repertorio molto accattivante e groovy, ispirandosi al sound Blue Note.

cinque successivi concerti di “Contaminando 2016” si terranno al Museo della Città (Sala del Giudizio) alle 17. In programma il 24 gennaio “Nella Notte”, con Silvio Castiglioni (voce), Aldo Vianello (chitarre) e le performance pittoriche di Enrico Nanni. Il 14 febbraio San Valentino si festeggia con “La storia del Rock” e il Quartetto EoS, mentre il 28 febbraio si terrà un viaggio “Agli albori della musica moderna - il Blues” insieme agli Angry Gentlemen. Il 6 marzo Contaminando apre le porte a “Il magico mondo dell’Opera” con Ala Ganciu (soprano), Alessandro Moccia (tenore), Fabrizio Di Muro (pianoforte). Conclusione di classe il 20 marzo con “Mina, storia di un mito”, raccontata da Cristina Di Pietro (voce e tastiera), Chiara Borsetti (danza), Aldo Maria Zangheri (viola), Fabio Gaddoni (contrabbasso).

Ingresso concerti 7 euro, informazioni e prenotazioni info@riminiclassica.it 333/5751795. Abbonamenti per 6 concerti prenotabili a 30 euro. Lo spettacolo di sabato rientra nel programma di “Rimini, il Capodanno più lungo del mondo”.

Contaminando 2016 torna anche “…a scuola”, con 6 concerti mattutini, sempre al Museo della Città, riservati agli studenti. Dopo il successo della prima edizione che ha visto la partecipazione di 750 ragazzi di Rimini e provincia in quattro concerti, Rimini Classica amplia la seconda edizione. Anche in questo caso, la “contaminazione” è il tema principale della rassegna: musica classica, rock, blues, jazz, leggera italiana, lirica, favole per bambini. In tutti gli spettacoli una “guida” alla musica per gli studenti spiegherà passo passo quello che andranno ad ascoltare.