Luned́ 26 Luglio04:03:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ex Stamperia Comune Rimini diventa casa accoglienza 'Don Gallo' per 40 senzatetto

Sociale Rimini | 15:10 - 23 Dicembre 2015 Ex Stamperia Comune Rimini diventa casa accoglienza 'Don Gallo' per 40 senzatetto

Le associazioni di promozione sociale e di volontariato "No Border" e "Rumori sinistri" si sono aggiudicati l'istruttoria del Comune di Rimini per la gestione del nuovo dormitorio per 40 senza tetto che sarà allestito all'ex stamperia comunale. Gli attivisti di Casa Madiba hanno deciso di chiamare il dormitorio "Casa accoglienza Don Andrea Gallo", in memoria del prete di strada e fondatore della Comunità di San Benedetto al Porto di Genova. Per gli attivisti la risposta all'emergenza abitativa e all'emergenza "freddo" è comunque ancora debole. Inoltre il contributo per la gestione offerto dal Comune non sarà particolarmente generoso: 125 euro al giorno. "Un welfare fatto di sfruttamento e precarietà degli operatori sociali e medaglie mediatiche che ci fanno sorridere", si legge nella nota in cui viene annunciata la nascita della "Casa accoglienza Don Gallo".


Il commento del Consigliere Comunale Fabio Pazzaglia (Fare Comune)

Salutiamo con favore la nascita della nuova Casa di accoglienza "Don Andrea Gallo" presso gli spazi comunali in via De Warthema. L'avvio di questo progetto che vede in prima fila gli attivisti delle associazioni "Rumori sinistri" e "No border" insieme agli ex abitanti del Villino Ricci e a tante altre persone che lottano ogni giorno per dare risposte concrete sul terreno delle nuove povertà, dell'emergenza abitativa e del disagio sociale, in forte crescita anche a Rimini, ci porta a ribadire quanto detto più volte dai banchi del Consiglio Comunale: Rimini ha bisogno di liberarsi dalle attuali logiche che dettano legge anche nell'ambito delle politiche sociali. Dobbiamo lottare per la costruzione di un welfare diverso da quello portato avanti fino ad oggi dall'Amministrazione Comunale. Vogliamo un welfare che basato sul rispetto di ogni singola persona e che non sia condito da atteggiamenti paternalistici e caritatevoli e con decisioni calate dall'alto. Continueremo a lottare per cambiare l'attuale sistema al fianco di chi in questi anni ha prodotto esperienze positive e di rottura come Casa Madiba e il Villino Ricci. A partire da oggi Rimini è una città più ricca e più dignitosa perchè d'ora in avanti potrà contare sulla nuova Casa di accoglienza Don Andrea Gallo.

< Articolo precedente Articolo successivo >