Mercoledý 12 Agosto06:23:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Benefattori anonimi donano 20.000 euro all'ospedale di Santarcangelo

Sanità Santarcangelo di Romagna | 14:31 - 23 Dicembre 2015 Benefattori anonimi donano 20.000 euro all'ospedale di Santarcangelo

L’Associazione Santarcangiolese “Paolo Onofri” conferma la propria vicinanza all’A.USL Romagna e, per suo tramite, ai pazienti, con particolare riferimento a quelli che fruiscono dei servizi dell’Ospedale “Franchini” di Santarcangelo. Anzi, in questo caso, soprattutto alle pazienti. Attraverso l’associazione, infatti, alcuni benefattori che vogliono però mantenere l’anonimato, hanno effettuato una donazione di ventimila euro all’Unità Operativa di “Chirurgia Generale”, diretta dal dottor Domenico Samorani, per il progetto del “verde indocianina”. 


La tecnica del verde indocianina rappresenta un’evoluzione della tecnica del linfonodo sentinella che consente di valutare l’estensione del carcinoma, anche in chiave chirurgica. La prassi consolidata prevedeva, per localizzare il linfonodo sentinella, di utilizzare un radiotracciante. A Santarcangelo l’equipe del dottor Samorani ha iniziato a sperimentare l’utilizzo, al posto del radiotracciante, della sostanza denominata “verde indocianina", con tanti vantaggi per i pazienti.


Da circa un anno a questa parte per tutte le donne seguite all’Ospedale di Santarcangelo per la patologia oncologica mammaria viene utilizzato il verde indocianina, e professionisti di tutta Italia e dall’Estero, chiedono di potersi recare al “Franchini” per imparare tale metodica, presentata dal dottor Samorani, tra l’altro, a Birmingham e al congresso mondiale di Oncologia svoltosi a Pechino.


Con la donazione dei ventimila euro è stato possibile acquisire in via definitiva la telecamera a raggi infrarossi che consente di rintracciare il verde indocianina (una volta iniettato sottocute) dentro il linfonodo sentinella, rendendolo fluorescente; tale apparecchiatura fino ad ora era in dotazione all’equipe in regime di noleggio. 


Un ringraziamento all’Associazione Santarcangiolese “Paolo Onofri” e per suo tramite agli anonimi donatori, è stato rivolto anche dal Direttore Generale, dottor Marcello Tonini.