Marted́ 13 Aprile19:21:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio femminile, prove generali allo stadio Neri: domani sfida al Real Maranello

Sport Rimini | 13:33 - 12 Dicembre 2015 Rimini Calcio femminile, prove generali allo stadio Neri: domani sfida al Real Maranello

Sveglia ore 8.30 (o anche prima), colazione rapida, borsa di allenamento alle spalle e corsa allo stadio Romeo Neri. Sabato mattina di prove generali per la Femminile Rimini. Una giornata diversa per le biancorosse, che hanno testato la casa prima dell'atto più bello, ovvero lo spettacolo emozionante di domani pomeriggio quando debutteranno allo stadio. Le ragazze allenate da Zeno Lisi alle 14.30 (ingresso libero) disegneranno una pagina della storia del calcio locale riminese lunga oltre un secolo. L'arrivo al campo intorno alle 10 per capitan Morelli e compagne (non tutte, causa impegni lavorativi o di studio), poi le prove tecnico-tattiche per preparare la sfida di domani contro il Real Maranello. L'allenatore Zeno Lisi è ovviamente su di giri. "Già solo l'ingresso è stato emozionante, abbiamo deciso di questa giornata proprio per conoscere il manto in erba sintetica, che inevitabilmente è diverso da quello di Rivazzurra, ovviamente la palla corre a una velocità differente, il fatto che abbiamo iniziato a conoscerlo potrebbe essere un vantaggio".


Le modenesi sono reduci dal pari con il Nubilaria ma in campionato hanno vinto soltanto una volta e sono la terza peggior difesa del campionato. Il Rimini invece ha espugnato il campo della Folgore grazie alle due meraviglie di Pace e Fiumana. "Il nostro unico obiettivo è quello di vincere, cercheremo di aggredirle nella loro metà campo, dovremmo condurre la partita, il nostro unico problema finora è stato soltanto la concretizzazione, altrimenti avremmo come minimo il doppio dei punti".

Mister Lisi ovviamente mette in guardia le ragazze dalla componente psicologica. "Vincere e chiudere il girone di andata in maniera positiva, in concomitanza con altri risultati, potrebbe proiettarci al terzo posto, quindi per noi sarà un'opportunità da non perdere, l'unica cosa che mi preoccupa è l'aspetto psicologico, ci sarà inevitabilmente ansia, anche perché sono sicuro che verrà gente a vederci, anzi invitiamo il numero maggiore di persone a sostenerci, ma le ragazze dovranno essere brave a gestire le emozioni. Il palcoscenico è importante e siamo sulla strada giusta".

Luca Filippi

Addetto comunicazione Femminile Rimini

< Articolo precedente Articolo successivo >