Venerdì 30 Luglio05:24:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sfratto famiglia di Bellaria: l’Amministrazione rispedisce al mittente le accuse di Adl Cobas

Attualità Bellaria Igea Marina | 15:19 - 11 Dicembre 2015 Sfratto famiglia di Bellaria: l’Amministrazione rispedisce al mittente le accuse di Adl Cobas

L’Amministrazione comunale di Bellaria interviene sul caso dello sfratto di una famiglia residente nella stessa città a sostegno della quale erano intervenuti gli attivisti di Adl Cobas, Casa Madiba e di Villino Ricci (leggi qui la notizia).
 
In una nota il Comune fa sapere “come non risponda al vero l’affermazione secondo cui l’Ente non abbia ‘voluto trovare una soluzione’: i Servizi Sociali comunali, che sono a conoscenza del caso in questione e già si erano attivati per una soluzione, sono infatti in attesa, tuttora, di risposte da parte della stessa famiglia, per altro proveniente da un altro Comune e residente a Bellaria Igea Marina solo da alcuni mesi.
 
Stupisce quindi che gli interessati, invece di proseguire il rapporto ed i contatti già avviati con i Servizi Sociali, abbiano preferito rivolgersi altrove
”.
 
Per quanto poi riguarda l’invito ad occuparsi della questione per la quale già gli uffici sono stati attivati: "l’Amministrazione Comunale, il cui impegno a favore delle fasce più deboli è unanimemente riconosciuto a livello provinciale, invitando i rappresentanti di ADL Cobas a meglio documentarsi, rifiuta e rispedisce integralmente al mittente le accuse che oggi vengono mosse”.

< Articolo precedente Articolo successivo >