Venerd́ 28 Febbraio13:46:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Lo sport come palestra di vita, l'assessore Conti in cattedra al Volta di Riccione

Scuola Riccione | 13:08 - 10 Dicembre 2015 Lo sport come palestra di vita, l'assessore Conti in cattedra al Volta di Riccione

Oltre una cinquantina di studenti delle classi terze, quarte e quinte del Liceo Scientifico “ A. Volta – F. Fellini” hanno incontrato questa mattina l’assessore allo Sport Carlo Conti nell’ambito del progetto Erasmus plus rivolto agli alunni degli istituti superiori di Italia, Turchia, Lettonia e Spagna. Presenti le insegnanti referenti del progetto e il dirigente scolastico Paride Principi. Tante le domande rivolte dai ragazzi all’assessore per fare il punto sulla possibilità di praticare sport nella città di Riccione ed anche per ribadire l’importanza della pratica sportiva fin dalla giovane età.


Dopo aver sottolineato i valori sottesi alle discipline sportive individuali e di squadra volti rispettivamente alla ricerca del miglioramento personale per raggiungere obiettivi prefissati e alla capacità di fare gruppo come palestra di sani valori, l’assessore Conti, sollecitato dagli studenti, ha risposto a vari quesiti. 

Dall’utilizzo delle palestre comunali per l’attività motoria rivolta alla popolazione della terza età, che registra un costante aumento delle iscrizioni al miglioramento e manutenzione puntale degli impianti sportivi della città per i quali sono previsti 350.000 euro nel piano triennale dei lavori pubblici. 

Il primo intervento in questa direzione sarà la ristrutturazione della palestra Annika Brandi con la messa a norma degli impianti e l’eliminazione delle barriere architettoniche. Agli impianti sportivi verrà dedicata particolare attenzione cosi come è prevista la messa a sistema delle strutture in un’ottica di maggiore utilizzo lungo tutto l’arco dell’anno. 


“ Ho avuto modo di apprezzare- ha affermato l’assessore allo Sport Conti - l’interesse per le discipline sportive e la possibilità di praticarlo al meglio che hanno questi ragazzi con i quali ho trascorso un’ora di lezione inconsueta e piacevole in classe.  Un’ora  nella quale sono stati toccati temi diversi, non solo l’impiantistica ma anche tematiche come il doping e il rapporto tra sport e turismo. Mi auguro di aver trasmesso a questi studenti la mia passione per lo sport e per i suoi valori.”