Mercoledý 07 Dicembre09:16:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Deputato riminese: 'fino a due anni di carcere per chi vende souvenir di Mussolini'

Attualità Rimini | 14:57 - 26 Ottobre 2015 Deputato riminese: 'fino a due anni di carcere per chi vende souvenir di Mussolini'

Il deputato riminese Tiziano Arlotti, assieme ad altri due colleghi del Pd, ha presentato una proposta di legge per rendere illegale la produzione e vendita di oggetti, gadget e souvenir riportanti i simboli del fascismo e l'effige di Benito Mussolini. La questione della vendita di oggetti riferiti alla simbologia e iconografia fascista e nazista era stata sollevata anche qualche mese fa in Consiglio Comunale a Rimini. La proposta di legge di Arlotti prevede modifiche alla legge Scelba del 1952, introducendo una comma per punire sia chi produce, distribuisce, diffonde e vende "beni mobili raffiguranti immagini o simbologie del disciolto partito fascista".  Pena prevista la reclusione da sei mesi a due anni, multa da 206 a 516 euro.


“Il fenomeno della vendita di oggetti riportanti simbologie o immagini del disciolto regime fascista ha raggiunto proporzioni e livelli ormai inaccettabili", attacca Arlotti. "vi sono esercizi commerciali, cresciuti numericamente nel corso del tempo, spesso dotati di regolare licenza commerciale, nei quali vengono quotidianamente e impunemente venduti accendini, magliette, bottiglie di vino e altri innumerevoli oggetti che si richiamano attraverso immagini e simbologie al disciolto partito fascista. Il volume di affari che ruota intorno a tali prodotti ha raggiunto proporzioni sempre più consistenti”, conclude il deputato.

< Articolo precedente Articolo successivo >