Domenica 02 Ottobre06:19:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mi picchiavano in quattro, è legittima difesa': così il 25enne di Cattolica arrestato

Cronaca Rimini | 15:48 - 20 Ottobre 2015 Mi picchiavano in quattro, è legittima difesa': così il 25enne di Cattolica arrestato

Il 25enne di Cattolica, arrestato per tentato omicidio nella notte tra sabato e domenica nei pressi di un locale notturno di Misano, ha sostenuto di aver agito per legittima difesa. Il giovane, residente a Gabicce, è stato sentito martedì mattina nell'interrogatorio di garanzia davanti al pm e al gip. La persona ferita da colpi di bottiglia, un 27enne di Torre del Greco, era intervenuto dopo una primo alterco tra il 25enne e la sua fidanzata. I due sembravano riappacificarsi, invece, secondo il racconto del cattolichino, è iniziata una seconda discussione. A quel punto la ragazza si è allontanata, mentre il suo fidanzato è stato affrontato dal 27enne, uno suo conoscente, affiancato da tre amici. Inizialmente il gruppetto ha intimato al 25enne di smetterla, ma poi sono iniziati a volare insulti. Il cattolichino ha così intimato ai quattro di non intromettersi tra lui e la compagna, scatenando una violenta reazione, secondo il suo racconto. Uno l'avrebbe afferrato da dietro, bloccandolo, mentre gli altri avrebbe iniziato a colpirlo con ceffoni, pugni e calci. Colpito al volto fino ad avere la vista offuscata, a quel punto avrebbe impugnato il coccio di bottiglia per difendersi, colpendo il 27enne e ferendolo. Il legale dell'arrestato, l'avvocato Maria Michelina Marsili, ha spiegato che il suo assistito non si dà pace per quanto avvenuto, condannando il proprio gesto di reazione. Inoltre il 25enne ha espresso, subito dopo l'accaduto, forte preoccupazione per le condizioni del ferito, ora comunque fuori pericolo. Nei prossimi giorni il gip dovrà valutare l'istanza di scarcerazione presentata dall'avvocato difensore.

< Articolo precedente Articolo successivo >