Sabato 22 Gennaio09:38:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La natura di Onferno per tre giorni di laboratori culturali e momenti di riflessione

Cultura Onferno | 13:53 - 27 Agosto 2015 La natura di Onferno per tre giorni di laboratori culturali e momenti di riflessione

Dal 2 al 4 settembre Movimento Centrale Danza & Teatro, in collaborazione con "A Passo d’Uomo Festival", propone una residenza di tre giorni in completa immersione nella natura di Onferno, un laboratorio residenziale per una comunità di saperi e linguaggi, "Il lavoro in corpo/R_accolti". Nell’ambito del Festival "A Passo d’Uomo", MC e la Fattoria Caracol propongono un laboratorio residenziale guidato da Claudio Gasparotto affiancato da Franco Pozzi (arti visive), Lucilla Bigi (voce), Manuela Marinacci (musica), Alice Kupzyk e Alessandra Cevoli (responsabili dell’attività dedicata ai bambini) e dal Collettivo di MC negli spazi esterni/interni della Casa-Fattoria Caracol.

Il laboratorio affronterà il processo creativo come atto squisitamente umano, una condivisione e un baratto artistico attraverso la proposta personale: danze, suoni, oggetti, testi, semplici parole, canti, ricette culinarie, immagini, per far emergere il proprio mondo interiore, per valorizzare saperi, talenti, ispirazioni. Gli obiettivi performativi saranno la presenza e l’ascolto di sé in relazione allo spazio, al tempo, alla natura. Il tema portante sarà Il Rito.

Lo scopo è ritrovare dentro di sé capacità antiche e profonde attraverso l’arte: non una tecnica specifica, ma una proposta aperta: di respiro, di consapevolezza, unita ad azioni di movimento individuali e collettive per affinare le abilità di comunicazione e per dare inedite possibilità espressive all’energia vitale. Una sorta di meditazione a contatto con la comunità in residenza e con la natura.

Tre giorni di vita in campagna: un gruppo di persone che si incontrano, stanno insieme, mangiano,  si muovono, inventano, immaginano, propongono; si scambiano saperi e linguaggi propri per farne dono attraverso l’antico/moderno rituale della performance.

Il laboratorio è indirizzato a tutti, uomini, donne, bambini, famiglie, animali. Non sono richiesti particolari requisiti per l’ammissione, solo un atteggiamento contributivo e collaborativo alla ricerca e alla creazione della performance che debutterà nel Festival "A passo d'uomo".

Sabato 5 alle ore 17.30 passeggiata scenica a Marazzano, Il rito dell’offerta. La camminata da Marazzano a Gemmano si sviluppa come il primo dei due momenti della ricerca laboratoriale intorno al tema guida del rito dell'offerta. Il cammino sarà costellato di piccole tappe di sosta dove i partecipanti saranno coinvolti a raccogliere e gustare le offerte ricevute. I gesti del quotidiano diventano azione teatrale, invito e preparazione all'evento finale: il convivio del giorno successivo.

Domenica 6 ore 17.30 seconda passeggiata a Onferno, Il rito del convivio. L'evento della giornata conclude l’esperienza con un'azione performativa dedicata al rito del convivio. I partecipanti saranno guidati al convivio finale lungo un cammino attraverso i paesaggi della riserva di Onferno, proposta di raccoglimento  e meditazione per la cena conclusiva. Il convivio diventerà così occasione teatrale: l'allestimento delle vivande e della tavola, la preparazione dei cibi, la condivisione come atto rituale.

< Articolo precedente Articolo successivo >