Martedì 25 Gennaio22:54:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il ministro Padoan al meeting: 'taglio alle tasse, ma solo con il taglio alla spesa'

Attualità Rimini | 13:01 - 26 Agosto 2015 Il ministro Padoan al meeting: 'taglio alle tasse, ma solo con il taglio alla spesa'

Nella "sequenza" con cui il Governo prevede tagli di tasse nel 2014-2018, dopo gli 80 euro per "equità sociale" e misure su "lavoro e crescita dell' occupazione", i prossimi passi saranno "sostegno alle imprese e alle famiglie sulle tasse sulla casa, poi vogliamo tornare ad aiutare le imprese e i redditi più bassi". Lo ha spiegato alla platea del Meeting il ministro Pier Carlo Padoan.


La "riduzione tasse deve andare di pari passo con la riduzione della spesa", ha ribadito il ministro dell'Economia. Padoan sottolinea che gli interventi del Governo sul fronte fiscale vanno inquadrati complessivamente "in un programma 2014-2018 che prevede tagli di tasse in diverse aree che vanno viste nel loro insieme: c'è una sequenza, e c'è una cifra complessiva. Si è cominciato dagli 80 euro, una questione di equità sociale. Poi tasse le tasse sul lavoro, dall'Irap al sostegno alle assunzioni, per far crescere occupazione e aiutare le imprese a assumere". Sequenza che procede ora con le tasse sulla casa e con il "tornare ad aiutare le imprese e i redditi più bassi". Sul fronte del fisco, ha sottolineato ancora il ministro di fronte alla platea del Meeting, "la vera questione è come abbattere le tasse in modo credibile, quindi come si finanzia il taglio delle tasse. E per questo è necessario uno scenario di medio-lungo termine". "Mi piacerebbe farlo dall'oggi al domani", dice Padoan schioccando le dita". Ma avverte: le tasse "si possono abbattere solo in modo credibile", così i risultati saranno "un impatto più efficace ed una finanza pubblica più sostenibile. Altrimenti il Paese non è credibile, e questo comporterebbe la risposta negativa di due soggetti: i mercati che sul debito ci farebbero pagare tassi più alti e le istituzioni che non ci concederebbero margini di flessibilità perchè non si fidano" In una "legge di Stabilità", avverte il ministro, "tutto deve tornare, e non è semplice farlo". 

< Articolo precedente Articolo successivo >