Mercoledý 19 Gennaio06:50:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Marano, niente musica per il Mojito, l 'Operà e il Cocco Beach, il 24 agosto

Attualità Riccione | 15:39 - 21 Agosto 2015 Marano, niente musica per il Mojito, l 'Operà e il Cocco Beach, il 24 agosto

Nell’ambito dei controlli effettuati dalla Polizia Municipale nelle aree di svolgimento della movida al Marano, il Comune di Riccione ha disposto, per il Mojito, l 'Operà e il Cocco Beach, la sospensione, per la giornata del 24 agosto prossimo, della diffusione di ogni forma di intrattenimento musicale. "Il provvedimento - ha dichiarato il Comandante del Corpo della Polizia Municipale Graziella Cianini - è stato adottato a seguito dell’accertamento, da parte degli agenti della Municipale e dei Carabinieri, delle violazione delle disposizioni del nuovo Regolamento per la convivenza tra le funzioni residenziali e le attività di esercizio pubblico e svago, finalizzate al contrasto dei rumori e della vendita di alcolici".

" Il regolamento comunale - ribadisce  Cianini -  parla chiaro ed è perentorio: le attività musicali nella zona del Marano devono cessare entro l' 1,00 di notte nei giorni feriali e all'1,30 in quelli festivi, per consentire ai residenti il legittimo riposo nel silenzio. Nelle settimane scorse è capitato più volte che durante i consueti controlli serali e a causa di richieste di intervento dei residenti, la polizia municipale abbia effettuato dei sopralluoghi, riscontrando la violazione del regolamento. Da qui l'obbligo di intervenire con questa disposizione temporanea. I locali, è bene precisarlo, resteranno aperti al pubblico. L’unica limitazione riguarda, appunto, il divieto di diffondere musica e di effettuare concerti e musica dal vivo". 

"Mi pare opportuno ribadire - conclude il sindaco di Riccione, Renata Tosi - che non vi è alcuna velleità vessatoria nei confronti di questi locali. Lo dimostra il fatto che abbiamo deciso di non penalizzarli oltre misura. Resta però ineludibile il fatto che a nessuno è permesso violare impunemente i regolamenti né le disposizioni che questa amministrazione ha definito. 

Mi auguro che si continui nel solco della fattiva e reciproca collaborazione che ha dato ad oggi risultati assai confortanti.  Non posso , infine, non apprezzare l'impegno dei nostri vigili  a cui va il mio personale ringraziamento per la costante e attenta opera di vigilanza e di controllo che stanno esercitando in questi giorni così impegnativi". 

< Articolo precedente Articolo successivo >