Mercoledý 19 Gennaio06:14:39
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, inseguimento dopo la spaccata da Trony: un arresto, è caccia ai predoni

Cronaca Rimini | 10:31 - 21 Agosto 2015 Rimini, inseguimento dopo la spaccata da Trony: un arresto,  è caccia ai predoni

Spaccata in piena notte sulla Consolare per San Marino: i predoni hanno preso di mira il negozio Trony la notte tra giovedì e venerdì. I malviventi sono entrati in azione poco prima delle quattro e a bordo di un auto hanno sfondato un ingresso. Una volta all'interno hanno arraffato quanto più possibile, tra cellulari di ultima generazione e accessori, poi sono saliti su un'altra auto e sono fuggiti. Non hanno fatto i conti però con l'allarme che, scattando, ha permesso l'intervento della Volante della polizia di Stato, giunta in pochi minuti sul posto. Gli agenti si sono messi all'inseguimento della vettura e sono riusciti a bloccarla. Prima ancora di arrestare la marcia, però, due uomini sono scesi al volodal lato sinistro del veicolo, dileguandosi repentinamente; dal lato destro invece sono scesi altri due uomini che sono fuggiti abbandonando il veicolo, che nel frattempo terminava la sua corsa montando sul marciapiede e fermandosi in un’aiuola. È scattato così l’inseguimento a piedi: i poliziotti sono riusciti a bloccare uno dei due, mentre l’altro che si trovava più avanti è riuscito a scavalcare la recinzione dandosi alla fuga.

Nel veicolo, risultato rubato, sono stati rinvenute circa una cinquantina di confezioni di telefoni cellulari imballati, un grosso martello. Inoltre nei pressi del centro commerciale è stato rinvenuto l'altro veicolo, anch’esso risultato rubato,  con un carrellino artigianale utilizzato presumibilmente dai ladri come ariete per forzare la porta di ingresso. Sono stati inoltre rinvenuti nei pressi del centro commerciale arnesi da scasso: una mazza con manico in ferro, un piccone privo del relativo manico, una tronchese, un piede di porco e un arnese in ferro artigianale, tutto materiale posto sotto sequestro. L’uomo bloccato, un riminese di 36 anni pregiudicato, è stato arrestato per furto aggravato. La Polizia è al lavoro per risalire all’identità degli altri componenti del gruppo, ritenuto responsabile delle altre spaccate e dei più eclatanti furti ai distributori ultimamente avvenuti in provincia.

< Articolo precedente Articolo successivo >