Marted́ 25 Gennaio21:42:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Addio a Giorgio Utili. Rimini commossa, è morto lo storico direttore del Paradiso

Attualità Rimini | 09:51 - 20 Agosto 2015 Addio a Giorgio Utili. Rimini commossa, è morto lo storico direttore del Paradiso

Il mondo della notte riminese piange la scomparsa di Giorgio Utili, 74 anni, ex direttore artistico della discoteca Paradiso. Era il braccio destro dello storico patron Gianni Fabbri: colleghi di lavoro, ma anche amici inseparabili. "Gianni, mi manchi molto", disse per prima cosa, singhiozzando, il giorno del funerale di Fabbri, ormai 6 anni fa. Ora il destino ha deciso di far riunire i due amici: Giorgio è scomparso nella notte tra mercoledì e giovedì, dopo una malattia durata tre mesi, abbandonando nello sconforto parenti, amici, conoscenti, ma anche chi lo aveva visto in opera alla discoteca Paradiso. In questi momenti lasciarsi andare a giochi di parole potrebbe essere di cattivo gusto, invece quanto scrive Simona su Facebook strappa un sorriso in un momento di tristezza ed è un omaggio sentito a uno dei grandi protagonisti del mondo della notte riminese: "Mi piace pensarlo insieme al suo Gianni, sulla porta del Paradiso, quello vero". Una persona seria, all'apparenza burbera anche per il suo aspetto imponente, ma sensibile, sempre sorridente e disponibile, anima del locale, per il quale selezionava le persone all'ingresso, organizzava i tavoli, riservava i posti, lavorando sempre con grande passione. "Un pezzo di storia della Rimini 'gioiosa' muore con lui", scrivono Bobi, Costi, Dado, Cristian Z., Cristian V., Nicolas, stimati professionisti riminesi che da giovani lavorarono con lui come pr. In un momento in cui il mondo della notte è sotto accusa e messo in discussione, mentre all'orizzonte si profilano cambiamenti, un pezzo di storia se ne va. Facendo aumentare i rimpianti per un ventennio magico che probabilmente mai più tornerà, i cui protagonisti però rimarranno scolpiti nella memoria: come Giorgio Utili, direttore artistico del Paradiso. 

Riccardo Giannini

Foto da Facebook

< Articolo precedente Articolo successivo >