Giovedý 27 Febbraio23:19:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Settore turismo, -6% di assunzioni in un anno: 'colpa uso improprio dei voucher'

Sociale Rimini | 13:40 - 04 Agosto 2015 Settore turismo, -6% di assunzioni in un anno: 'colpa uso improprio dei voucher'

Assunzioni nel settore turistico e alberghiero in calo del 6% rispetto allo stesso periodo del 2014. Questo è quanto si evince dai dati forniti dal Centro studi Politiche del lavoro e società locale della Provincia di Rimini. Secondo l’ADL Cobas Emilia Romagna e l’associazione Rumori Sinistri, non è però questo il dato più significativo. In una nota sottolineano che “La gravità che questi dati denunciano è che per assumere lavoratori stagionali, gli imprenditori utilizzano il lavoro accessorio ovvero i così detti voucher o buoni lavoro, che andrebbero utilizzati proprio per attività lavorative di natura occasionale e che il Jobs Act ha invece liberalizzato alzando a 7mila euro annui il tetto di reddito, e i tirocini che, come riporta lo stesso bollettino del lavoro, crescono del 33,4%”.


Continuano gli attivisti “sette su dieci coinvolgono giovani tra i 15-29 anni che possono aderire al programma Garanzia Giovani, portando in dote all’azienda ospitante un contributo pubblico pari ai due terzi del rimborso spese previsto”. “Per noi è evidente la volontà politica, a livello nazionale come a livello locale” prosegue la nota “di non voler affatto contrastare lo sfruttamento lavorativo e l’illegalità nel settore turistico stagionale, che noi da anni denunciamo e che nessuno ha la volontà di affrontare per paura che questo vada ad intaccare sacche di voti”. “E’ per noi lampante” concludono “come le istituzioni si stiano facendo complici degli evasori e degli sfruttatori non solo ignorando del tutto il problema, ma anzi fornendo a questi un quadro normativo che con la scusa dell’aumentare la flessibilità non fa altro che colpire i diritti dei lavorativi e renderli non solo più poveri, ma anche estremamente ricattabili, in una sola parola schiavi”.