Mercoled 16 Ottobre22:35:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, installato nuovo "totem salvavita": i defibrillatori del centro diventano 12

Sanità Rimini | 13:26 - 23 Luglio 2015 Rimini, installato nuovo "totem salvavita": i defibrillatori del centro diventano 12

Con l’installazione di un nuovo “totem salvavita” continua a crescere la dotazione per la città dei defibrillatori di prima emergenza. Il nuovo totem installato di fronte all’ingresso dell’Ufficio relazioni con il pubblico, sotto i portici di Palazzo Garampi, a pochi passi dall’ingresso della Residenza comunale, è entrato in funzione giovedì. Contiene un defibrillatore semiautomatico e un kit per la respirazione artificiale, tutti strumenti indispensabili a quel primo intervento d’urgenza che se attuato nei primi 5 minuti dall’arresto cardiaco moltiplica, quadruplicandole, le possibilità di sopravvivenza di chi è colpito da arresto cardiaco.

Il nostro intendimento – ha detto il Dott. Antonio Destro della Cardiologiadi Rimini, da anni è impegnato nella diffusione capillare sul territorio di questa strumentazione d’emergenza – è quello di mettere a disposizione, specie nei luoghi della città più vissuti come questo, una strumentazione in grado di contribuire a salvare molte vite umane e che, nella sua semplicità, può essere non solo utilizzata da una delle oltre 15.000 persone che nella provincia di Rimini hanno frequentato uno dei corsi formativi e abilitanti all’utilizzo del defibrillatore.”

Tramite una SIM card, infatti, i totem sono controllati telematicamente e sono in grado di telefonare automaticamente al 118 o al 112 quando attivati. Sono strutture termostabili che possono essere poste in posizioni strategiche e videoprotette, in modo da poter essere utilizzati h24. E non è un caso che totem di questo tipo siano stati recentemente installati all’EXPO (20 esemplari) e nella Stazione Centrale di Milano. Diventano così 12 i DAE del Centro Storico di Rimini, mentre altri 6 sono già operativi nella città presso scuole, palestre, teatri. La mappa del “Cuore Protetto di Rimini”, curata da Comune, Ascor, Riminicuore, che riporta tutti i luoghi della città dove sono posizionati i defibrillatori, sarà presentata dalla stessa Associazione sostenitori della cardiologia riminese in occasione delle iniziative che sta organizzando per il 25° anniversario della sua fondazione, il prossimo 27 settembre Giornata Mondiale del Cuore. Oltre al formato cartaceo sarà presente in tutti i canali social e web degli enti promotori, così da fornire un valido aiuto in caso di necessità. Un patrimonio della collettività destinato a crescere ancora. Grazie alla donazione di una sua socia benemerita di Ascor, infatti, a breve un nuovo defibrillatore, identico a quelli già installati presso la Biblioteca Gambalunga e il Teatro degli Atti, sarà montato negli spazi del Museo della Città di via Tonini. E proprio nei giorni scorsi sono partiti i nuovi corsi BLSD promossi da RiminicuoreD a cui hanno aderito su base volontaria dieci dipendenti comunali che andranno ad accrescere il patrimonio di conoscenza per gli interventi d’urgenza tramite defibrillatore. Un’opera di cardioprotezione del territorio provinciale di Rimini complessiva e integrata, contraddistinta da una grande collaborazione tra Riminicuore D (il servizio diretto dal dottor Antonio Destro, nell’ambito del Dipartimento di Malattie Cardiovascolari di Rimini guidato dal dottor Giancarlo Piovaccari), gli enti locali, l’Ascor (Associazione sostenitori della cardiologia riminese) e la società civile nelle sue varie articolazioni.