Mercoledì 27 Maggio01:44:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, Musiche dal Mare, i concerti all’alba: un viaggio tra musica e passione

ASCOLTA L'AUDIO
Eventi Riccione | 15:35 - 15 Luglio 2015 Riccione, Musiche dal Mare, i concerti all’alba: un viaggio tra musica e passione

Nella suggestione dello spettacolo dell'alba sulla spiaggia, sarà la musica del mondo in omaggio ad Expò a declinare i quattro appuntamenti in programma nelle nuova edizione dei concerti al sorgere del sole da domenica 19 luglio a sabato 15 agosto, promossi dall’Istituzione Riccione per la Cultura.

Un linguaggio universale, quello della musica  nelle sue eclettiche espressioni, tra culture e diverse etnie. Un viaggio che inizia dall’originale rivisitazione  delle musiche dei Beatles, in omaggio ai cinquant’anni dall’unica esibizione italiana della band di Liverpool, per proseguire tra i ritmi della bossa nova argentina e della samba di Buenos Aires. A seguire la  tappa argentina con le atmosfere senza tempo del tango.
In stile 2.0 sarà il Ferragosto “musical-teatrale” con The Human Jukebox con gli OBLIVION.
I cinque irriverenti musicisti coinvolgeranno il pubblico nella composizione della playlist di Ferragasto. Gli Oblivion, compagnia teatrale molto nota per l’esilarante micro-musical “I Promessi Sposi”, giocano con la musica e il teatro tra nostalgia e modernità, tra intrattenimento leggero e satira di costume.


Ecco gli appuntamenti di Musiche dal Mare 2015:

Domenica 19 luglio ore 5 bagni Giorgio spiaggia 60

The BeatLess Chamber Orchestra
"The classical version" con quartetto d’archi, arpa, flauto traverso, voce


Enea Sorini voce, salterio, direzione
Elisabetta Rossi arpa
Barbara Piperno flauto traverso, voce
Angela Benelli violino
Ilaria Mignoni violino
Malgorzata Maria Bartman viola
Elisabetta Del Ferro viola da gamba

A celebrare i cinquant’anni dall'unica tourneè italiana dei Beatles, un raffinato concerto di musica da camera in cui vengono riproposti tutti quei brani con gli arrangiamenti orchestrali originali di George Martin, storico produttore dei Fab-Four. Alle più famose canzoni quali YESTERDAY e MICHELLE si alternano le meno note BEING FOR THE BENEFIT OF MR KITE o WITHIN YOU, WITHOUT YOU. Tra gli strumenti anche il salterio con il quale verranno eseguiti alcuni dei brani “indiani” di George Harrison.

Domenica 26 luglio ore 5  Spiaggia del sole Bagni 86-87

I RUA DIAZ    “Em branco e preto”

Itinerario musicale dai barrios di Buenos Aires, le calles di Madrid e le case di fado di Lisbona passando per le spiagge di Rio de Janeiro

Alessandra Silvagni   voce
Stephanie Montoya e Caterina Benedetti  chitarre
Manlio Santini   chitarra acustica e basso
Federico Lapa  percussioni
Francesca Airaudo voce recitante

Il viaggio si snoda attraverso la musica sudamericana tra Bossa nova e Samba, Milonga, Nuevo Flamenco e Fado. Il gruppo, formato da musicisti che condividono al passione per la musica sudamericana, accompagnerà il pubblico in un viaggio tra i “barrios” di Buenos Aires, la montagna del Corcovado su cui è posta la statua del Cristo Redentore, le “case di fado” di Lisbona, grazie alla musica e alla recitazione di testi.

Domenica 2 agosto ore 5,30 Bagni Gianni spiaggia 64

IL TANGO DELL'ANIMA
Due voci femminili e un pianoforte danno vita a “Il tango dell’anima”: un viaggio sospeso fra sogno, desiderio, nostalgia, dramma, passione e morte.

Norina Angelini, cantante e  pianista            
Daniela Giovannetti, attrice


Le musiche di Astor Piazzolla, Gerardo Matos Rodriguez, Rosita Melo, Ariel Ramirez e le parole di Jeorge Luis Borges., Pablo Neruda, Alfonsina Storni e Horacio Ferrer evocano i luoghi e le atmosfere dove, oltre cent’anni fa, nacque e si espresse il tango, creando, oggi come allora, grovigli di emozioni che continuano a vivere e a rinnovarsi per sempre.


Sabato 15 agosto ore 5,30 Ristorante Compreso Iva Bagni  31 e 32

OBLIVION
The Human Jukebox, la playlist comico-canora  che non hai mai avuto il coraggio di fare
Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli. Cinque contro tutti. Un articolato mangianastri umano che mastica tutta la musica mai scritta e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima. Alla perversa creatività dei cinque cialtroni più irriverenti del teatro e della Rete si aggiunge quella del pubblico che contribuirà a creare il menu dello spettacolo suggerendo gli ingredienti della pozione.


Intervista a Giovanni Bezzi, presidente Istituzione Riccione per la Cultura di Maria Assunta (Mary) Cianciaruso

ASCOLTA L'AUDIO