Marted́ 28 Gennaio01:22:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, commerciante evade un milione di euro, la Finanza sequestra soldi e auto storica

Cronaca Rimini | 12:16 - 26 Giugno 2015 Rimini, commerciante evade un milione di euro, la Finanza sequestra soldi e auto storica

Un'altra frode "carosello" scoperta dalla Guardia di Finanza di Rimini con un milione di euro di evasione fiscale.
Ad un commerciante calabrese di 63 anni che gestisce un ingrosso di  telefonia mobile e fissa, elettrodomestici, elettronica ed accessori per computer, è stato eseguito un sequestro preventivo di 278 mila euro.
L'indagine era partita nel 2012, in collaborazione con la Repubblica di San Marino. La frode carosello era stata attuata tramite società cartiere tra Rimini, Sant'Angelo in Lizzola e San Marino. Otto persone erano state segnalate per reati fiscali. Anche in questo caso era stato eseguito un sequestro preventivo per equivalente di oltre 2.600.000 euro nei confronti  dell’amministratore delle due società e del consulente fiscale.
A conclusione delle verifiche fiscali, è stata accertata una milionaria frode fiscale attuata emettendo fatture per operazioni inesistenti per un totale di € 8.715.534, 21 e IVA pari a € 1.813.749,55.
Il 63enne è uno dei principali finti fornitori delle due società e, a sua volta, abituato ad emettere fatture per prestazioni inesistenti. Aveva inoltre evitato di presentare la dichiarazione dei redditi nel 2011, evaso l'Iva e nascosto i documenti contabili della sua ditta. All'uomo sono stati sequestrati conti correnti e un'autovettura storica.