Martedì 02 Marzo05:28:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Hotel accessibili ai turisti disabili, a Rimini progetto di valutazione delle strutture

Sociale Rimini | 14:48 - 24 Giugno 2015 Hotel accessibili ai turisti disabili, a Rimini progetto di valutazione delle strutture

"Rimini per tutti” è un progetto sulle strutture recettive del territorio per verificarne le potenzialità rispetto ai temi dell’accessibilità a persone disabili o con una momentanea difficoltà fisica. Si tratta di un servizio, gratuito e senza impegno, offerto dalle associazioni di volontariato della provincia riminese che si occupano di questi temi, riunitesi nella rete “Un territorio per tutti”. L’azione si traduce con una disponibilità dei volontari a compilare insieme ad albergatori, bagnini, gestori turistici, la scheda Care, uno strumento riconosciuto a livello internazionale per definire il livello di accessibilità di una struttura, ma soprattutto per valutarne insieme le potenzialità. La scheda, con l’autorizzazione dei gestori, sarà poi pubblicata nel sito www.riminiprovinciaccessibile.it

“È importante - spiega Aristide Savelli, volontario Uildm - che la persona con disabilità possa scegliere la località e l’albergo in cui trascorrere le proprie vacanze e non essere costretto a recarsi solo nelle strutture abilitate. L’intento di questo sito è proprio diffondere e promuovere l’informazione sulle strutture accessibili, rendendola fruibile a tutti”.

L’errore, infatti, in cui cadono molti gestori è pensare che, per essere accessibili, siano necessari degli interventi strutturali considerevoli a cui corrispondono, quindi, costi elevati. Dall’esperienza dei volontari, non è sempre così. Per alcuni tipi di disabilità, per fare un esempio, spesso è più importante la formazione del personale.

Per aderire all’iniziativa, realizzata in collaborazione con Volontarimini e con il sostegno della Provincia di Rimini - Rete contro le discriminazioni, basta iscriversi compilando il modulo “Rimini per tutti” (si trova su www.volontarimini.it), un volontario contatterà poi il referente indicato per prendere un appuntamento e visitare la struttura. 

La prospettiva è lanciare “Rimini provincia accessibile”, una sorta di bollino di garanzia, attraverso cui le associazioni possano presentare le strutture visitate e il tipo di servizio che le stesse offrono, rispettando il punto di vista della persona disabile. Alla base c’è la volontà di fornire tutte le informazioni necessarie al potenziale turista con bisogni particolari per decidere se quella struttura è effettivamente adatta alle proprie esigenze.

< Articolo precedente Articolo successivo >