Venerd́ 20 Settembre18:54:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Leo e Montecopiolo: primo appuntamento estivo con "I Balconi di Piero"

Cultura San Leo | 10:40 - 23 Giugno 2015 San Leo e Montecopiolo: primo appuntamento estivo con "I Balconi di Piero"

Parte domenica 28 giugno il calendario di eventi a cadenza mensile promosso da Montefeltro Vedute Rinascimentali, visite guidate a tema che permettono ai partecipanti di vivere un’esperienza nuova e originale: entrare realmente nel paesaggio di un’opera d’arte.
Il progetto Montefeltro Vedute Rinascimentali, a cura della Regione Emilia Romagna e della Regione Marche, nasce in seguito alle scoperte di Rosetta Borchia e Oliva Nesci, cacciatrici di Paesaggi, che hanno saputo riconoscere nel territorio del Montefeltro i fondali ritratti in molte opere di celebri pittori del Rinascimento come Piero della Francesca, Leonardo Da Vinci,  Raffaello. Luoghi reali  della Valmarecchia e della Valle del Metauro tra le province di Pesaro-Urbino e Rimini.
I Balconi di Piero corrispondono ai luoghi che il pittore scelse cinquecento anni orsono come sfondo per le sue opere pittoriche. Si tratta di spazi panoramici, punti di avvistamento culturale, sparsi nel territorio del Montefeltro adeguatamente corredati di strutture per la sosta e per offrire al visitatore le migliori informazioni per la lettura e la contemplazione del paesaggio d’arte.

Il programma degli appuntamenti prevede la prima visita guidata per domenica 28 giugno a Montecopiolo e a San Leo.
Nella prima tappa si potranno ammirare gli scorci di paesaggio che fanno da sfondo al dipinto “La Resurrezione”(Museo Civico – Sansepolcro) e nella seconda quelli del dipinto “Ritratto di Battista Sforza” (Dittico dei Duchi di Urbino – Galleria degli Uffizi/Firenze)  e “San Gerolamo e un devoto” (Galleria dell’Accademia – Venezia).
Tutte le visite guidate in calendario per la stagione 2015 (28 giugno, 12 e 26 luglio, 23 agosto, 5 e 6 settembre, 4 e 10 ottobre), prevedono la presenza di guide turistiche adeguatamente formate (lingue italiano e inglese) e l’incontro con Piero della Francesca in carne ed ossa; le visite termineranno con un aperitivo a base di prodotti tipici del territorio.