Venerd́ 02 Giugno12:08:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione: dal 15 giugno al via il bando per le agevolazioni pagamento Tari

Attualità Riccione | 15:33 - 12 Giugno 2015 Riccione: dal 15 giugno al via il bando per le agevolazioni pagamento Tari

La Giunta Comunale di Riccione ha approvato la delibera sulla definizione delle categorie e i criteri richiesti per ottenere le agevolazioni al pagamento della Tari (tassa sui rifiuti). “Con questa delibera l’Amministrazione Comunale conferma, come dichiarato nei mesi scorsi, la piena disponibilità ad andare incontro alle fasce più deboli della popolazione - commenta l’Assessore al Bilancio Roberto Monaco -. Abbiamo proposto questo provvedimento per cercare di dare una mano a chi vive situazioni di difficoltà, in un periodo di particolare crisi economica, in un’ottica di equità con l’obiettivo di ridurre la pressione fiscale e di consentire una trasparente destinazione delle risorse prelevate dalle tasche dei cittadini consentendone un’equa redistribuzione sotto forma di servizi sul territorio”. E sottolinea: “il prezioso lavoro di concertazione svolto con le organizzazioni sindacali dalle quali è giunto un contributo utile e costruttivo. Ringrazio i sindacati – conclude l’assessore Monaco - per il concreto e corretto rapporto di collaborazione instauratosi in questi mesi con i rappresentanti sindacali per giungere ad un costruttivo confronto”.

Nello specifico sono esonerati dal pagamento della Tari per le utenze domestiche:

-le famiglie composte esclusivamente da pensionati ultrasessanticinquenni o invalidi dal 75% con una soglia Isee di 14.500 euro, soli, con coniuge pensionato anche di età inferiore 1 65 anni o con a carico minori di 16 anni;
-le famiglie con Isee fin a 20.000 euro che rientrino tra le seguenti categorie: lavoratori disoccupati da almeno due mesi a causa di licenziamento per giusta causa o per la scadenza di un contratto di lavoro a termine non rinnovato ( compresi i contratti di collaborazione, a progetto e di somministrazione);
-lavoratori in cassa integrazione guadagni o sospesi da almeno due mesi con una riduzione dell’orario pari almeno al 50% del limite contrattuale.

Prevista inoltre una riduzione sulla tariffa rifiuti del 40% per le famiglie con un reddito esclusivamente da lavoro dipendente Isee fino a 11.000 e per quelle con 4 o più componenti con un reddito esclusivamente da lavoro dipendente con Isee compreso tra 11.000 e 14.000 euro. Mentre lo sconto sarà del 20% per le famiglie con reddito fino a 7.500 euro.

Il mancato introito dalla Tari di 180.000 euro nella casse comunali è stato inserito nelle previsioni di bilancio 2015. Il 15 giugno partirà il bando per il riconoscimento delle agevolazioni e rimarrà aperto fino al 31 agosto, salvo proroghe per il numero di richieste che si presenteranno agli uffici comunali. Grazie all’esonero della Tasi per la prima casa, alle agevolazioni concesse sulla Tari e al mantenimento della pressione tributaria invariata per quanto riguarda complessivamente le aliquote dei principali tributi, si completa un quadro della fiscalità comunale all’insegna della vicinanza e del supporto ai cittadini.

< Articolo precedente Articolo successivo >