Venerd́ 28 Gennaio16:51:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riconosce lo scooter rubato e chiama i carabinieri, nel cruscotto c'era eroina

Cronaca Rimini | 15:47 - 04 Giugno 2015 Riconosce lo scooter rubato e chiama i carabinieri, nel cruscotto c'era eroina

Aveva subito il furto dello scooter, ma l'aveva ritrovato un giorno dopo la denuncia. Nel pulirlo, aveva poi scoperto della droga custodita all'interno del cruscotto. Nei guai, per detenzione ai fini di spaccio di quella sostanza stupefacente, è finito così il 27enne tunisino già denunciato per ricettazione, per essere stato trovato in possesso del mezzo rubato. Giovedì 4 giugno al Tribunale di Rimini il giudice ha sentito proprio il 49enne riminese che il 31 luglio 2013 aveva denunciato il furto del proprio scooter. Un giorno dopo l'aveva visto sul lungomare di Rimini, vicino al Mc Donald's, e aveva subito avvisato i Carabinieri. Il mezzo era nella disponibilità del 27enne tunisino, fermato in compagnia di una ragazza. Entrambi erano stati denunciati per ricettazione. Qualche ora dopo i fatti, il riminese si era dedicato alla pulizia del ciclomotore, facendo scoperta di 5 involucri di eroina nascosti nel cruscotto. A quel punto il tunisino, difeso dall'avvocato Elisa Pelaccia, si è trovato a dover rispondere anche di quel quantitativo di droga rinvenuto. Il processo è stato aggiornato al 29 ottobre 2015. Foto di repertorio.

< Articolo precedente Articolo successivo >