Domenica 26 Gennaio00:03:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La storia della scuola, la Pascucci di Santarcangelo vince un concorso nazionale

Scuola Santarcangelo di Romagna | 13:24 - 03 Giugno 2015 La storia della scuola, la Pascucci di Santarcangelo vince un concorso nazionale

La  classe 2° C del Plesso “Maria Pascucci” di Santarcangelo ha vinto  il concorso nazionale “Le pietre e i cittadini” – Lo spazio che narra” organizzato da Italia Nostra in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. 

Una delegazione composta da alunni, genitori, dall’insegnante Vittoria Macrelli Vittoria, dall’architetto Massimo Bottini , rappresentante di Italia Nostra, si è recata a Roma per ritirare  il premio.  Il progetto è stato premiato per aver introdotto i primi concetti di comunità, di collaborazione, di scoperta finalizzata ad un obiettivo comune che sono le basi della convivenza civile. 


In questo lavoro gli alunni raccontano il paesaggio che è loro più familiare: quello della loro classe. Ne analizzano gli elementi, le funzioni e le possibili  modifiche che possono apportare per renderlo più funzionale alle loro esigenze educative e didattiche. Il progetto si articola in diverse fasi; si parte dall’aula per uscire e  scoprire poi lo spazio scuola e trovare al suo interno un elemento  significativo “ un vecchio banco ” che medi tra presente e passato. 

Attraverso l’elemento scelto inizia un viaggio a ritroso che si articola in tre momenti: ascolto, interazione e resoconto. L’ascolto di tre misteriosi personaggi accompagna i bambini alla scoperta di una storia affascinante: la storia dell’edificio che loro abitano ogni giorno e che prima di ospitarli, ha accolto i loro genitori, i loro nonni che con le loro testimonianze hanno arricchito le conoscenze.  Attraverso l’interazione fra il racconto di personaggi affascinanti e le domande dei bambini si arriva  a scoprire la storia della scuola “Maria Pascucci ” prima Convento Francescano, poi caserma e deposito armi, infine fabbrica di pipe. Il progetto pluriennale terminerà la prima fase giovedì 4 giugno nella  Biblioteca Comunale “Antonio Baldini” aprendosi al territorio per rendicontare il tratto del percorso svolto e per proseguire nei prossimi anni con la scoperta del paese e della sua storia.