Venerd́ 30 Settembre19:20:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Discarica nel comune di San Leo: interrogazione Lega Nord, regione prenda posizioni

Attualità San Leo | 17:30 - 14 Maggio 2015 Discarica nel comune di San Leo: interrogazione Lega Nord, regione prenda posizioni

Un'interrogazione all'Assemblea regionale per chiedere, alla Giunta, chiarimenti in merito "alla richiesta di realizzazione di una discarica a San Leo", nel Riminese avanzata da una società romagnola. A presentare l'interrogazione, il consigliere regionale della Lega Nord, Massimiliano Pompignoli.
La notizia che un'azienda "con sede a Sant'Arcangelo di Romagna, ha depositato alla Provincia di Rimini ed all'Unione dei Comuni della Valmarecchia la richiesta per una discarica di rifiuti, per 3 milioni e 250mila tonnellate totali a San Leo - si legge in una nota del Carroccio -  non fa dormire sonni tranquilli alla popolazione dell'incantevole località riminese. Anche perchè, nella richiesta, non si fa riferimento soltanto a rifiuti convenzionali, come inerti, ma addirittura speciali. Il che significa: gomme usate, fanghi di epurazione, ceneri e miscele bituminose".
Per questo, prosegue la nota, viene fatta richiesta di chiarimenti alla Giunta regionale, in merito alla domanda di realizzazione dell'impianto. "Dopo avere chiesto ulteriori documentazioni sull'argomento, il Comune di San Leo - osserva Pompignoli - ha ribadito, nel consiglio comunale dello scorso 23 aprile, il proprio dissenso politico e la propria contrarietà anche sul piano tecnico" e anche la cittadinanza, informata dell'iniziativa di carattere privato, non sarebbe rimasta indifferente al problema. Non fosse altro, aggiunge l'esponente leghista, per "le forti preoccupazioni sulla salute della popolazione e perchè discarica si inserirebbe in uno dei contesti più belli della riviera: un Comune classificato tra i borghi pi belli d'Italia dall'Anci e qualificato come "città gioiello" dal Ministero del Turismo". In particolare, puntualizza la nota, occorre chiarire "se quanto appreso in questi mesi corrisponda al vero, soprattutto se la discarica riguarderà anche rifiuti speciali e come la Regione intenda intervenire, per tutelare la salute della gente, l'ambiente ed il patrimonio artistico-culturale e archeologico di San Leo".

< Articolo precedente Articolo successivo >