Marted́ 19 Gennaio19:47:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bocciato lungomare stile Dubai: privati chiedono risarcimento da 1,2 milioni di euro

Attualità Rimini | 09:46 - 30 Aprile 2015 Bocciato lungomare stile Dubai: privati chiedono risarcimento da 1,2 milioni di euro

Due archistar per la rivoluzione del lungomare, Jean Nouvel e Norman Foster, le firme internazionali a cui erano stati affidati i project financing per Gecos e Coopsette, che ora battono cassa per i loro progetti presentati all'amministrazione. Si tratta della realizzazione di un sistema di parcheggi e relativa trasformazione del waterfront urbano nei rispettivi tratti piazzale Boscovich-piazzale Kennedy e piazzale Kennedy- piazza Marvelli. Lavori per circa 1,2 milioni di euro, 38mila metri di residenziale e 15mila di commerciale per il Nouvel e 10mila di commerciale, 4mila di direzionale e 9mila di ricettivo per il Foster. Nel 2013 però la giunta Gnassi bocciò il project sul lungomare: Gnassi che ha da sempre fatto della sostenibilità e della lotta al mattone la sua bandiera, in questo senso aveva spiegato come "il Piano strutturale aveva raggiunto il livello di Masterplan e la variante al Prg aveva ridotto le previsioni urbanistiche", i progetti pertanto non rispondevano a questa linea e al principio di pubblica utilità. Ma ora a chiedere il conto per la progettazione sono Gecos e Coopsette rispettivamente per 750mila e 470mila euro, in risposta il Consiglio comunale ha approvato però la resistenza in giudizio per la richiesta di risarcimento.