Martedì 19 Gennaio18:23:07
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

1 Maggio a Rimini, non solo mare e feste: la città invita a mostre e musei

Cultura Rimini | 12:51 - 29 Aprile 2015 1 Maggio a Rimini, non solo mare e feste: la città invita a mostre e musei

Nell'occasione del ponte del 1° maggio i Musei Comunali di Rimini  offriranno a cittadini e turisti la possibilità di ammirare il patrimonio storico, artistico e archeologico custodito nei Musei e ospitato nelle mostre temporanee.  Venerdi 1° maggio saranno aperti, con orario festivo,  il Museo della Città e la Domus del Chirurgo,  il Museo degli Sguardi) e la FAR (Fabbrica Arte Rimini). Inoltre domenica 3 maggio, come ogni prima domenica del mese, il Museo della Città e la Domus del Chirurgo riserveranno l’ingresso gratuito.

Un’opportunità in più per visitare le collezioni permanenti del Museo della Città  (via L.Tonini,1 da martedì a sabato 8,30-13, 16-19, domenica e festivi 10-12,30-15-19):  la Sezione Medievale e Moderna con le testimonianze pittoriche della Scuola del Trecento riminese, il Cristo sorretto dagli angeli di Giovanni Bellini, la pala del Ghirlandaio, i dipinti  di Guido Cagnacci e degli altri pittori barocchi; la Sezione archeologica,  ricca di preziose testimonianze quali gli splendidi mosaici dalle domus di epoca romana, oltre ai reperti provenienti dalla Domus del chirurgo e la suggestiva ricostruzione dell’ambulatorio medico. 

Negli stessi orari e con il medesimo biglietto si potrà entrare  nel sito archeologico della Domus del Chirurgo, il grande complesso archeologico nel cuore di Rimini che offre la chiave per entrare nel passato della città e percorrerne 2000 anni di storia.

Un invito anche a risalire il colle di Covignano per visitare il Museo degli Sguardi (via delle Grazie, 12;  domenica e festivi 15.30-18.30; mercoledì e sabato 8.30-13.00. Ingresso libero). Nella cornice settecentesca di Villa Alvarado, collezioni etnologiche di Africa, Oceania, America e Asia raccontano mondi lontani, in un percorso che privilegia lo sguardo antropologico dell’Europa. 

Sarà inoltre l’ultima occasione per visitare le esposizioni temporanee, a ingresso libero promosse dal Comune di Rimini.