Martedý 18 Febbraio19:40:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Rimini nasce 'Il registro comunale della Bigenitorialità', assessore Imola: 'soddisfazione'

Attualità Rimini | 09:20 - 25 Aprile 2015 A Rimini nasce 'Il registro comunale della Bigenitorialità', assessore Imola: 'soddisfazione'

In consiglio comunale giovedì a Rimini passa con voto unanime la proposta deliberativa presentata dal consigliere Giuliana Moretti su “Regolamento comunale per la tenuta del registro della bigenitorialità”.

Con l’approvazione della delibera sarà così istituito “Il registro comunale della Bigenitorialità” con l’obiettivo di tutelare i diritti dei bambini e affermare il ruolo di entrambi i genitori anche in caso di separazione o divorzio.

Il Registro sarà istituito all'anagrafe e a esso si potranno iscrivere i figli di tutti i genitori con residenze diverse. La residenza, infatti, resterà una sola, ma le comunicazioni che riguardano il bambino dovranno fare riferimento ai due domicili indicati dai genitori, consentendo a entrambi di esercitare meglio il loro ruolo per diritti, doveri e responsabilità e ai bambini di sentirsi più tutelati e seguiti da entrambi i genitori.

“Un risultato che mi riempie di soddisfazione – ha commentato l’assessore ai Servizi al cittadino Irina Imola – e che proprio martedì scorso avevo portato con un referto all’attenzione della Giunta ricevendone, dalla discussione, un giudizio unanime. Un passo avanti, con l’affermazione anche formale del diritto alla bigenitorialità, nella tutela dei bambini proprio in uno dei momenti più delicati della loro giovane vita. Con questo registro, seppur con tutti i suoi limiti intrinseci, il Consiglio e la nostra collettività hanno ribadito il loro diritto inalienabile a mantenere un rapporto stabile con entrambi i propri genitori, nella speranza che possa servire a rendere più accettabile il doloroso momento della separazione. E questo è quello che conta.”