Martedý 19 Gennaio04:18:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Al via a Rimini la due giorni dedicata all’orientamento degli studenti

Scuola Rimini | 17:54 - 21 Aprile 2015 Al via a Rimini la due giorni dedicata all’orientamento degli studenti

Una due giorni dedicata all'orientamento degli studenti. Mercoledì e giovedì, dalle 9 alle 10, al Palacongressi di Rimini si aprono le porte di "Campus Orienta! Il salone dello studente", manifestazione organizzata da Class Editori che da 25 anni in Italia rappresenta un punto di riferimento per l’orientamento post-scolastico. 

La manifestazione, che per la prima volta fa tappa in Emilia Romagna, dove ha ottenuto il patrocinio del Comune di Rimini, della Provincia di Rimini, della Regione Emilia Romagna e della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, si aprirà alle 10 con una cerimonia inaugurale a cui parteciperanno Gloria Lisi, Vicesindaco del Comune di Rimini,  Sara Visentin, Assessore alle Politiche giovanili del Comune di Rimini, Roberto Nicoletti, Delegato Prorettore, Alma Mater Studiorum Università di Bologna e Domenico Ioppolo, Chief Operation Officer, Campus Editori.

Seguirà una Tavola Rotonda, moderata da Domenico Ioppolo, sul tema “La Formazione e l’Orientamento in Emilia Romagna” che vede la partecipazione dell’Università di Bologna, per cui interverranno Felix San Vicente, Coordinatore del Campus di Forlì, Sebastiana Nobili, Delegato Coordinatore del Campus di Ravenna, Maria Letizia Guerra, Delegato Coordinatore del Campus di Rimini, Annalisa Franco, Delegato Coordinatore del Campus di Cesena e di  Leonardo Cagnoli, Presidente di Uni.Rimini.

L’obiettivo dell’evento è fornire ai ragazzi un panorama chiaro e ordinato delle opportunità per costruire il loro futuro, accademico o professionale, illustrando le diverse alternative.

Novità di questa XXV edizione di Campus Orienta! – il Salone dello Studente, l’area dedicata alla ricerca, a cura di Sapienza Università di Roma, sul tema “Miti e valori dei giovani tra scuola, società e lavoro”, con l’obiettivo di comprendere meglio i valori degli studenti e il loro modo di pensare l’università, la società e il lavoro. I dati raccolti attraverso un apposito questionario saranno analizzati e presentati alla fine dell’anno scolastico 2014/2015.