Marted́ 19 Gennaio12:47:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, scoppia la polemica del 25 aprile: l'Anpi, 'il sindaco ci ha ignorati'

Attualità Riccione | 17:17 - 20 Aprile 2015 Riccione, scoppia la polemica del 25 aprile: l'Anpi, 'il sindaco ci ha ignorati'

L'Anpi Riccione, per voce del presidente Danilo Trappoli, attacca l'Amministrazione Comunale: "imbarazzante silenzio sulle nostre richieste di un incontro per contribuire alle celebrazioni dell'anniversario della Liberazione". 

"L’Anpi partecipa attivamente da settanta anni alle celebrazioni di  questa ricorrenza, onorando chi anche con l’estremo sacrificio, ci ha resi liberi", scrive Trappoli in una nota.

L'attacco al sindaco di Riccione Tosi: "Forse il primo cittadino di Riccione ci identifica come una controparte politica, ignorando che l’Anpi è apolitica per il suo statuto e che tra i partigiani hanno militato illustri personaggi di diversa fede, contribuendo a gettare le fondamenta della democrazia e della nostra Costituzione".

Il primo cittadino della Perla Verde non ha replicato ufficialmente. Le celebrazioni del 25 aprile si terranno come di consueto tra Piazzale Salvo D'Acquisto e Piazza Matteotti, con il coinvolgimento dell'Anpi e l'intervento diretto di un suo rappresentante in occasione delle celebrazioni. L'invio dell'invito all'Anpi, fanno sapere dall'ufficio stampa del Comune, era già in programmazione per le prossime ore. 


Nella foto un'immagine delle celebrazioni del 25 Aprile a Riccione con l'ex sindaco Massimo Pironi.