Luned́ 25 Gennaio23:57:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Imprenditori raggirati e banche truffate, giro d'affari da 15 milioni: sette indagati

Cronaca Rimini | 10:19 - 19 Aprile 2015 Imprenditori raggirati e banche truffate, giro d'affari da 15 milioni: sette indagati

Associazione per delinquere, truffa, furto, ricorso abusivo al credito, falso, ricettazione e circonvenzione di incapace: queste le accuse nei confronti di sette persone, tra cui due direttori di banca, responsabili di una maxi truffa a istituti di credito e imprenditori, inconsapevoli prestanome. Un movimento di denaro di circa 15 milioni di euro. Gli indagati, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, agivano convincendo le loro vittime ad intestastarsi la gestione di alcune aziende millantandone profitti fiorenti, mentre erano in forte calo economico. Per l'acquisizione venivano chiesti crediti alle banche. I flussi di denaro passavano tra diversi istituti bancari del riminese, a seconda di quando serviva dare una parvenza di stabilità economica ad una azienda, quando l'ignaro prestanome richiedeva un finanziamento. Una volta ottenuto il credito, i truffatori incassavano il denaro del patrimonio della società lasciando "al verde" il prestanome di turno e danneggiando le banche nelle cui casse il denaro non rientrava. Sono nove le persone truffate, che, credendole in salute, si sono intestate società al collasso. Ad alcune di loro venivano fatti firmare assegni in bianco, e parti offese nel raggiro risultano anche alcune banche. I fatti risalgono al periodo che va da giugno a dicembre 2009, quando l'attività illecita si è spostata in Piemonte. Tra i truffati anche un gruppo bancario riminese e una importante società per azioni che opera bel settore alimentare.

< Articolo precedente Articolo successivo >